Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il grande libro della carne. Tutte le razze, le provenienze, i tagli e le tecniche di cottura
Il grande libro della carne. Tutte le razze, le provenienze, i tagli e le tecniche di cottura

Il grande libro della carne. Tutte le razze, le provenienze, i tagli e le tecniche di cottura

Arthur Le Caisne
pubblicato da Giunti Editore

Prezzo online:
23,75
25,00
-5 %
25,00
Disponibile in 1-2 settimane a partire dal 23/08/2021. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
48 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Dimenticate tutto quello che sapete sulla carne. Dalla penna felice di un grande divulgatore, ecco rivelati i segreti di allevatori e macellai per conoscere la carne e cucinarla al top. Attuale e aggiornato, corredato da illustrazioni, questo volume risponderà in modo chiaro, una volta per tutte, alle vostre domande sull'argomento.

Dettagli

Generi Gastronomia » Ricette » Carne » Ricette varie

Editore Giunti Editore

Collana Reference di enogastronomia

Formato Rilegato

Pubblicato 19/09/2018

Pagine 240

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788809862272

Traduttore M. De Martin

Illustratore J. Grosson

1 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Il grande libro della carne. Tutte le razze, le provenienze, i tagli e le tecniche di cottura manush_01

-

voto 1 su 5 Ho visto questo libro in una libreria di Firenze. Ho dato un'occhiata ed ho notato (anche con una punta di orgoglio, lo ammetto), che tra le migliori razze bovine del mondo, subito dopo la Matsusaka e la Rubia Gallega, sono citate ben 4 razze italiane: Chianina, Piemontese, Romagnola e Podolica. Peccato che nell'edizione inglese di tutte queste razze italiane non ce ne sia traccia, e che sia citata soltanto la Chianina. Lo stesso vale per il pollame: nell'edizione italiana le razze migliori sono quelle italiane, nell'edizione inglese no. Mi pare piuttosto evidente che si tratti di una scelta editoriale mirata ad ingraziarsi il pubblico italiano, facendo leva su una sorta di "orgoglio patriottico", affermando cose che però non trovano riscontro nell'edizione in lingua inglese. Insomma, ci vogliono far comprare un libro dicendo che noi in fatto di allevamento siamo i migliori, affermando però cose diverse nell'edizione in lingua inglese, ed anzi relegandoci in un angolino insignificante del panorama zootecnico mondiale. In altre parole: una grande, ipocrita ed offensiva presa in giro nei confronti dei lettori italiani. A questo punto, non avendo accesso alle edizioni in lingua francese, spagnola, tedesca, ecc., mi piacerebbe sapere se è solo l'edizione italiana ad essere diversa dalle altre, o se le razze migliori del mondo sono quelle italiane per i lettori italiani, quelle spagnole per i lettori spagnoli, quelle francesi per i connazionali dell'autore, e così via. Cioè se prendono in giro solo noi, o prendono in giro tutti. In ogni caso complimenti per la scelta di marketing: dire ai lettori ciò che vogliono sentirsi dire, prendendoli in giro senza che se ne accorgano, sicuramente farà vendere molte copie. Specialmente al giorno d'oggi.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima