Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il nostro piccolo pazzo condominio

by Fran Cooper
pubblicato da Newton Compton

8,50
10,00
-15 %
10,00
Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Edward arriva a Parigi in una caldissima giornata di giugno, ancora sconvolto per la morte di sua sorella. Per ritrovare un po' di serenità, sta per trasferirsi nell'appartamento vuoto di un'amica, al numero 37 di una strada anonima. La Parigi in cui si trova immerso non è quella che credeva di conoscere: niente boulevard e luci romantiche, ma il palazzo dove arriva pulsa dei segreti dei suoi inquilini. Tra le sue mura, c'è chi parla, chi si bacia, chi ride e chi piange; alcuni sono contenti di starsene da soli, mentre altri vorrebbero una compagnia. La donna dai capelli color argento gestisce una bizzarra libreria al piano terra, un vecchietto, tutti i giorni, dà da mangiare ai passeri sul davanzale della finestra, mentre una giovane madre è sull'orlo di un crollo nervoso. Anche se le pareti dei loro appartamenti si toccano, gli inquilini stanno ben attenti a rimanere dei perfetti estranei. Ben prima che se ne accorga, Edward si trova impigliato in questa rete di straordinaria umanità che sempre più lo avvinghia a sé, facendogli risvegliare sensazioni che pensava sopite...

Dettagli

Generi Passione e Sentimenti » Romanzi rosa , Romanzi e Letterature » Rosa

Editore Newton Compton

Collana 3.0

Formato Rilegato

Pubblicato 08/02/2018

Pagine 281

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788822714336

Traduttore M. Gini

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il nostro piccolo pazzo condominio ely.101

Elisa Cavandoli - 03/08/2018 23:43

voto 4 su 5 4

A Parigi, al n. 27 di una strada anonima, c'è un piccolo condominio. Un condominio come gli altri, come i nostri, con inquilini che vivono le loro vite negli appartamenti del condominio, che sembrano conoscersi... ma in fondo, chi può dire di conoscere davvero i propri vicini? Edward arriva per caso al n. 27 dopo un lutto in famiglia, e la sua amica Emilie le presta il suo appartamento. Si trova così nel vortice dei vicini che pensano di sapere tutto l'uno dell'altro quando invece non si conoscono affatto. C'è Frédérique, la zia di Emilie, che si prende subito a cuore ed in simpatia Edward, forse perché i due hanno storie ed hanno subito perdite simili. C'è Anais, madre di tre bimbi piccoli che è sempre da sola perché il marito lavora sempre fino a tardi, e sta davvero cadendo a pezzi non avendo un solo momento per lei. Ci sono i Marin, dove la moglie fa la parrucchiera ed è sempre vestita in modo appariscente e colorato, mentre il marito è serio e "beige", ma sembra una coppia ben assortita. Ci sono i Vincent, dove la moglie fa la bibliotecaria mentre il marito dovrebbe lavorare in banca, peccato che è stato licenziato da mesi ma non ha il coraggio di dirlo alla moglie, e così ogni giorno recita la parte dell'uomo che lavora, si veste bene, prende le sue cose e passa la giornata in un bar del centro. Qui incontra un gruppo di uomini di estrema destra, che lo coinvolgono nelle loro campagne razziste, e lui ci entra senza pensarci, perché il suo posto di lavoro è stato proprio preso da personale straniero, meno pagato di lui ovviamente. Poi c'è Isabelle Duval, donna acida che non si nota quasi mai in giro, ma è la classica leonessa da tastiera perché tutta la sua frustrazione la riversa online condividendo le sue idee razziste ed omofobe. Fuori dal condominio invece staziona un senzatetto, Josef, invisibile agli occhi del mondo ma non di Frédérique, che cerca in ogni modo di aiutarlo. L'equilibrio precario del condominio degenera quando vengono ad abitare i Laribi, una giovane coppia straniera, e i rancori vengono a galla. A Parigi non è un buon periodo, ci sono rivolte e movimenti razzisti, omofobi ed antiabortisti. Ogni famiglia ha la sua storia, ma tutti si stringono nel momento degli attentati e delle sommosse, ma ogni uno reagisce all'orrore a modo suo. Ho trovato questo libro molto carino, tratta temi sempre attuali e molto reali, che permettono a tutto il libro di mantenere un tono molto realistico. Tutta la narrazione è scorrevole e di facile comprensione, i fatti spazio temporali e la descrizione dei personaggi sono chiare, realistiche e molto dettagliate. Consiglio la lettura a tutti quanti, perché è facile immedesimarsi nei personaggi e sono sicura che d'ora in avanti anche voi guarderete i vostri vicini con occhi diversi. Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima