Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Dopo avere passato in rassegna lo sviluppo della «cittadinanza» (sotto un profilo storico-concettuale) e le molte facce di questo concetto (sotto un profilo filosofico-analitico), l'A. argomenta la sua convinzione che una idea generalizzata ed estesa di «cittadinanza» - anche più, e meglio, di quella inevitabilmente astratta di «giustizia» - possa costituire il fulcro di un nuovo paradigma filosofico-politico: proprio quello di cui le società contemporanee hanno bisogno. Anche perché siamo sì divenuti cittadini nella sfera pubblica dello Stato, ma siamo rimasti sudditi a fronte dei poteri - sia pubblici che privati - che governano le nostre vite nella società civile (ad ogni livello: locale, nazionale, europeo, globale). A tal fine l'A. suggerisce di riconsiderare quella qualificazione soggettiva che siamo soliti chiamare «cittadinanza» come un fascio di funzioni: non solo il cittadino-elettore nella sfera stricto sensu politica, ma anche il cittadino-produttore, il cittadino riproduttore ed educatore, il cittadino-consumatore, il cittadino-risparmiatore, il cittadino-contribuente, il cittadino-utente, il cittadino-residente, e così via. Ferma restando la democrazia politica, per ognuna di queste funzioni è possibile, nonché necessario, trovare nuove forme di democrazia rappresentativa che restituiscano al cittadino i poteri e la «voce» di cui pare al momento spogliato.

Sergio Caruso è ordinario nell'Università di Firenze (Dpt. di Scienze Politiche e Sociali), dove insegna Filosofia politica e Filosofia delle scienze sociali nella Scuola di Scienze Politiche "Cesare Alfieri". Fra i suoi libri: La miglior legge del Regno. Consuetudine, diritto naturale e contratto nel pensiero e nell'epoca di John Selden (due tomi, Giuffrè, 2001); Homo oeconomicus. Paradigma, critiche, revisioni (Firenze University Press, 2012). Come psicologo-psicoterapeuta e psicoanalista (Past President di OPIFER, Full Member IFPS), ha insegnato in passato, nell'Università di Firenze, anche Psicologia sociale e Psicologia della comunicazione, spesso occupandosi - su varie riviste nazionali e internazionali - del contributo della psicoanalisi alle scienze politiche.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Per una nuova filosofia della cittadinanza"

Per una nuova filosofia della cittadinanza
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima