Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'occhio indiscreto-Das indiskrete Auge. I bunker del vallo alpino littorio in Alto Adige visti attraverso le fotografie dello spionaggio germanico
L'occhio indiscreto-Das indiskrete Auge. I bunker del vallo alpino littorio in Alto Adige visti attraverso le fotografie dello spionaggio germanico

L'occhio indiscreto-Das indiskrete Auge. I bunker del vallo alpino littorio in Alto Adige visti attraverso le fotografie dello spionaggio germanico

Alessandro Bernasconi - Heimo Prunster
pubblicato da Curcu & Genovese Ass.

Prezzo online:
33,25
35,00
-5 %
35,00
Disponibile in 1-2 settimane.
66 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Negli anni a partire dal 1935, in particolare tra il 1939 ed il 1942, nel contesto dell'annessione dell'Austria al Terzo Reich, il regime fascista italiano ordinò il completamento del Vallo Alpino verso la frontiera nord-orientale, al fine di fortificare il tratto di confine con il Reich. Per l'Alto Adige erano stati previsti poco meno di 800 bunker, circa 400 dei quali furono realizzati in più fasi, tantissimi non furono mai completati. In un lasso di tempo totale di due anni furono versati in Alto Adige 1,5 milioni di metri cubi di calcestruzzo da 19.000 lavoratori regolarmente stipendiati dalle imprese appaltatrici e alloggiati nei numerosissimi cantieri distribuiti sul territorio altoatesino. Il risultato finale fu quello di un "ciclopico sogno difensivo" il quale rimase tale. L'alleato germanico, per mezzo del suo efficiente apparato spionistico, era ben informato circa i progressi dei lavori del Vallo Littorio alla frontiera e, i loro agenti, opportunamente addestrati ad usare apparati fotografici professionali, scattarono centinaia di immagini delle opere fortificate. Le foto così ottenute sono efficaci, documentarie, e servirono ai servizi segreti germanici come base sulla quale lavorare per riconoscere posizione, dimensioni, natura, condizioni e avanzamento dei lavori di costruzione dell'infrastruttura militare dell'alleato italiano.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'occhio indiscreto-Das indiskrete Auge. I bunker del vallo alpino littorio in Alto Adige visti attraverso le fotografie dello spionaggio germanico"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima