Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'ordine della chiave. Black Friars

by Virginia De Winter
pubblicato da Fazi

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Axel Vandemberg, giovane crede al trono del regno più importante del Vecchio Continente, farebbe qualsiasi cosa per amore, anche picchiare uno dei suoi migliori amici. Imprigionato nel carcere degli studenti per una rissa, il suo unico, struggente pensiero è dedicato a Eloise Weiss, la ragazza cui ha consacrato la vita fin dall'infanzia. Axel non sa che il suo mondo sta per essere sconvolto dal fatale incontro con Belladore de Lanchale, una cortigiana dal fascino oscuro che ben presto imprigiona il ragazzo in una trama fitta di bugie e ricatti. Mentre Axel lotta contro la seduzione del male, la città pare farsi specchio dei suoi tormenti, trasformandosi in uno scenario di efferati delitti. Protetto dalla notte, tra i vicoli non ancora illuminati dalla luce a gas di una città ammantata di atmosfere gotiche, un assassino inafferrabile uccide giovani umane e bellissime vampire. Unica traccia utile alla Magistratura incaricata delle indagini è il macabro e accurato gioco dell'omicida, che ricompone i corpi delle vittime ispirandosi a celebri fiabe: Raperonzolo strangolata dalle sue lunghe trecce, la Bella Addormentata dilaniata dal morso del principe. Biancaneve avvelenata dalla mela...

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Horror e gotica , Bambini e Ragazzi » 13-16 anni » Narrativa » Horror e fantasmi , Fantasy Horror e Gothic » horror e Dark Romance » Horror e fantasmi per bambini e ragazzi

Editore Fazi

Collana Lain Fazi

Formato Rilegato

Pubblicato 13/07/2011

Pagine 454

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788876251306

4 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
3
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
L'ordine della chiave. Black Friars

Anonimo - 26/08/2011 21:05

voto 4 su 5 4

Inizialmente, dopo l'accattivante prologo,il romanzo pareva non decollare mai : mi sembrava puro virtuosismo, scritto in maniera sublime ma vuoto e privo di spessore. Fortunatamente mi sono dovuto ricredere.. Frenetico come un thriller, intrigante come un noir, appassionante come un classico d'altri tempi, ammaliante come la più soave delle poesie, Black Friars è un romanzo pregevole e affascinante,un fantasy adatto a lettori di tutte le età. Ognuno, fra le pagine scritte con grande maestria dalla De Winter, troverà qualcosa che lo appassionerà e lo indurrà a giungere in pochi giorni alle pagine finali in cui, tra colpi di scena, duelli e grandi amori, si gettano le basi per una saga davvero unica.

L'ordine della chiave. Black Friars

Anonimo - 25/08/2011 10:10

voto 5 su 5 5

Tanti complimenti a Virginia De Winter! Con l'Ordine della Chiave si conferma come grandissima scrittrice Urban Fantasy e il fatto che sia italiana mi riempie di gioia e di orgoglio. E soprattutto ha dimostrato di essere ancora più grande perchè è stata capace di trarre il meglio dalle critiche al suo primo romanzo, ed aggiustare il tiro e snellire le descrizioni e "alleggerire" il vocabolario che rimane comunque sempre elegante, ricercato e musicale, generoso nel connotare perfettamente sensazioni e ambientazioni, trasportandoci in un mondo gotico di estremo fascino, coerenza ed originalita'. Devo ammettere che è stato talmente "devastante" l'impatto che il primo romanzo - Black Friars l'Ordine della Spada - aveva avuto su di me che forse inevitabilmente questo ha avuto un effetto un po' più tiepido... Ma dopo una lunga riflessione ho deciso di dargli comunque cinque stelline perchè questo libro è un prodotto di altissima qualità, come accennavo, sia a livello stilistico in cui apprezzo l'evoluzione e la maturazione di Virginia, sia come storia stessa. In Black Friars L'Ordine della Chiave, che del precedente Ordine della Spada costituisce un prequel, le aspettative e i quesiti che noi lettori ci eravamo posti vengono soddisfatti... Anzi... il tutto è intessuto in un'interessante intreccio che prende spunto dalle più comuni favole per bambini...disseminate lungo le pagine per ricostruire attraverso altrettanti oscuri e misteriosi omicidi il "caso" portante della storia intera, che aveva gettato la sua ombra anche nel primo volume, ovvero la figura di Belladora....Non mancherano colpi di scena che renderanno il finale del romanzo davvero succulento. Così come non mancherà il nostro ( sicuramente il mio ) amato Axel Vandemberg... Anzi in questo libro è proprio lui il protagonista, a differenza del primo libro in cui sicuramente Eloise ed il suo punto di vista avevano un ruolo prominente. Lo vedremo a 360°, in tutte le sue sfaccettature. Capiremo le sue motivazioni, le sue fragilità, le sue paure e al contempo la sua nobiltà d'animo oltre che di lignaggio, il suo coraggio, la sua purezza, il suo ardore... Tutta la sua passione e il suo amore per Eloise. ( E Virginia è stata proprio brava anche in questo, perchè, pur sapendo lo sviluppo della loro "situazione" - almeno fino a dove siamo arrivati a quella fatidica pagina 676 ^_^ - abbiamo più volte il cuore in gola e ci ritroviamo a tremare con lui al pensiero di un futuro senza il perdono di Eloise....) E poi è stato bello conoscere ancora meglio Bryce, Ross, Gil e Sthephen... vedere come è nata la Fratellanza delle Cinque Lune... Ci sono stati dei momenti davvero troppo divertenti! Insomma...cosa altro dire? Sicuramente questa Saga costituisce un lavoro di un pregio fuori dal comune e non posso assolutamente esimermi dal consigliarla. Se ancora non avete letto nulla della De Winter ed essendo questo volume un prequel all'Ordine della Spada, se qualcuno mi chiedesse se fosse il caso di leggere prima questo dell'altro mi troverei in forte imbarazzo perchè di primo acchito direi di no...ma poi ripensandoci bene nulla impedirebbe di farlo e godersi appieno entrambi i romanzi. Anzi... forse leggere prima questo lo farebbe sembrare ancora più bello dal momento che eguagliare la bellezza del primo è quasi un'impresa impossibile.... Impresa che spero Virginia realizzi nel terzo e ultimo volume che aspetterò trepidamente per altri 11, lunghissimi mesi......Se ancora non si fosse capito... Libro caldamente consigliato!

L'ordine della chiave. Black Friars

Anonimo - 17/07/2011 19:47

voto 5 su 5 5

Niente sarà più come prima. Nella Vecchia Capitale e nei nostri cuori. Festeggiamo con questa opera seconda di una scrittrice nostrana dall'innegabile talento. Principessa del gothic che conosce la magia di tessere su carta e di toccare le corde di una storia dal ritmo ipnotico e denso. E lasciarsi avvolgere vi risulterà naturale, un'esperienza mistica. Ricordate il suo stile ricco e musicale? Oggi, mantenendo alto il suo standard, ci aggiunge una freschezza nuova, che renderà il tutto semplicemente irresistibile. Leggendo L'Ordine della Spada ci eravamo posti mille domande. Da dove nasce l'odio di Eloise per Axel? Chi è Belladore? Cosa si cela dietro la Fratellanza delle Cinque Lune? Bene, molti quesiti troveranno finalmente una risposta e forse anche qualcosa di più. Virginia descrive abilmente ogni dettaglio, arricchendo il tutto con deliziosi flashback che garantiscono una visuale a tutto tondo. Inutile dirlo, la storia questa volta ruoterà intorno ad Axel Vandemberg, alle sue emozioni più intime e alla sua vita nello Studium. I suoi sentimenti per Eloise vi faranno venire i brividi e se vi sentirete sciogliere sappiate che questa non sarà l'unica sensazione che proverete. Non meno importante sarà la presenza dei suoi compagni di sempre, già incontrati precedentemente, che avremo modo di conoscere nella loro vera essenza, e che ci ricambieranno con battute di spirito e situazioni avvincenti. Che vi strapperanno più di un sorriso già lo sapete, vero? A voi la scelta su chi sarà il vostro preferito! Ma la novità più esilarante di questo prequel è la serie di omicidi che inquieteranno gli animi della Vecchia Capitale, a partire da quello di Emlyn Kristian, fidanzata dell'attuale Duca della Chiave. Da questo primo omicidio ne scaturiranno degli altri, ognuno dei quali pronto a rievocare una fiaba. Da Cappuccetto Rosso a Biancaneve e i sette nani, l'orrore che si riverserà nei vicoli bui vi lascerà senza parole e la destrezza di Virginia nel descrivere queste fiabe maledette è la parte che preferisco (ancora meglio se nei paraggi c'è Bryce Vandemberg)... Il desiderio di scoprire cosa si cela dietro gli omicidi e cosa trama Belladore renderà la lettura più famelica che mai. Inoltre, il nuovo stile di Virginia, facilita lo scorrere della narrazione che, francamente, ho trovato più rapida rispetto al primo volume. E tra principesse vampire che rientrano all'alba, gioie e dolori di un erede al torno, e cortigiane tanto belle quanto letali, vi innamorerete di ognuna di queste pagine. Virginia emoziona con la malinconia antica, dimostra di padroneggiare la difficile materia vampiri, sempre a rischio di cadere nel già visto: pericolo qui schivato alla grande grazie alla complessità della storia e dell'universo creato ad hoc, senza esclusione alcuna. Tenera e struggente la storia d'amore tra Axel ed Eloise. Già, perché L'Ordine della Spada è anche un romanzo d'amore, pieno addii e cuori spezzati, ma la differenza in casi del genere la fa l'interpretazione. Sublime.

L'ordine della chiave. Black Friars

Anonimo - 17/07/2011 18:41

voto 5 su 5 5

L'ho aspettato da quando ho chiuso il primo libro e alla fine è arrivato, profumato di nuovo e di antico al tempo stesso... Nuovo come le pagine che lo compongono, antico come i misteri che cela al suo interno. Avevo adorato l'Ordine della Spada, ma l'Ordine della Chiave... Ho amato ogni singola parola, ho letto ogni pagina con il cuore che batteva furioso nel petto e ho pianto quando ho è finito, con quella sensazione dolce amara che ti lascia uno splendido viaggio che sei felice di aver visuto ma addolorata perchè è finito. Con questo libro Virginia de Winter ha superato la già eccelsa se stessa, creando un capolavoro. Il suo stile impeccabile, alleggerito dalle corpose descrizioni che avevano contraddistinto L'Ordine della Spada, ci proietta immediatamente nellaVecchia Capitale, tra le sue strade misteriose e tinte di rosso sangue. Una fiaba, una morte. La bambina degli zolfanelli, l'Oca d'Oro, Rosa e spina, il flauto magico, tante altre fiabe e una bara di cristallo. Cosa è successo alle fanciulle trovate prive di vita -o private della non morte-? Perchè Axel, l'erede al trono di Aldenor, sembra spesso trovarsi in posti senza sapere come ci è arrivato? Perchè tutti all'improvviso lo guardano con occhi diversi, compresi suo fratello Bryce e, soprattutto, Eloise, l'amore della sua vita, che a volte altro non sembra che un sogno impalpabile? Ma sopra ogni cosa, le pagine dell'Ordine della Chiave ci donano Belladore, in tutto il suo cupo splendore di veli e sangue. Un personaggio che ho odiato dal primo all'ultimo istante, ma che non posso esimermi dall'apprezzare per la sua forza, il suo essere privo di scrupoli, decisa e sicura di sè, e per l'ultimo maledetto estremo gesto. Ed è anche questa la meraviglia di Virginia: la vera impresa, in un libro, è creare un cattivo che ti rimanga dentro, per il quale, alla fine, provare persino pietà. E cosa dire di Rafael Valance, Duca dell'Ordine della Chiave, accusato della morte della promessa sposa Emelyn? Si dice che entrambe le sorelle Kristian fossero innamorate dello stesso uomo. Dunque è per questo che Catherine gli è così vicina? Nulla è come appare e ciò che sembra semplice diviene complicato all'improvviso, lasciandoci spiazzati e assetati, bisognosi di trovare le risposte ai perchè. Una storia fatta di misteri, incubi, identità svelate e celate, morti misteriose, seti insoddisfatte e duelli proibiti. Una storia che parla di uno specchio. E di bambole e burattinai. E di una fanciulla dai capelli neri come l'ebano, la carnagione bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue. Una storia di cappa e spada in perfetto stile feuilleton. Una storia che narra un amore struggente, assetato, tragico e delicato al tempo stesso... Eppure, questa non è solo una storia d'amore. è l'apoteosi dell'amicizia, un sentimento che spesso nei libri si dimentica ma che qui brilla per la sua purezza come un diamante raro. Quella tra Axel, Bryce, Gil, Ross e Stephen che resisterà alle trame di Belladore e di palazzo Belmont, dove si svolgerà quella che è, forse, la scena più intensa dell'intero libro. E il cuore si stringe insieme ai loro quando si ritroveranno vivi, salvi, al sicuro. Scopriremo come è nata la Fratellanza, li adoreremo tutti, perchè sono caratterizzati così bene e in maniera così diversa l'uno dall'altro che è impossibile non affezionarsi. L'Ordine della Chiave è un libro che lascia un segno indelebile nel cuore, impedendo al lettore di dimenticarlo.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima