Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Un posto nel mondo. Donne e migranti e pratiche di scrittura
Un posto nel mondo. Donne e migranti e pratiche di scrittura

Un posto nel mondo. Donne e migranti e pratiche di scrittura

Simona Miceli
pubblicato da Pellegrini

Prezzo online:
17,10
18,00
-5 %
18,00
Disponibile.
34 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

L'intreccio tra la migrazione in Italia e la pratica della scrittura letteraria in lingua italiana accomuna le donne le cui storie, raccolte in lunghe interviste biografiche, sono presentate e analizzate in questo volume. La migrazione può configurarsi come esperienza di sradicamento e di solitudine, anche in ragione delle forme di esclusione attive nella società d'approdo. Ma la pratica della scrittura, nella nuova lingua, può essere strumento attraverso il quale costruire nuove appartenenze e sentire di poter avere, ancora, «un posto nel mondo», come afferma una delle donne intervistate. Le biografie raccolte mettono in crisi l'immaginario egemonico sulle "donne migranti", popolato da stereotipi in cui si intersecano assunti razzisti, sessisti ed eurocentrici. L'esperienza della scrittura in migrazione viene interpretata e discussa come una pratica di soggettivazione, una pratica cioè attraverso la quale le donne migranti cessano di essere soggetti narrati e si rendono soggetti narranti, potendo così contribuire a ri-nominare e ri-significare i processi di costruzione e reificazione dell'alterità. Prefazione di Paolo Jedlowski.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Un posto nel mondo. Donne e migranti e pratiche di scrittura"

Un posto nel mondo. Donne e migranti e pratiche di scrittura
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima