Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La pratica della storia in Toscana. Continuità e mutamenti tra la fine del '400 e la fine del '700
La pratica della storia in Toscana. Continuità e mutamenti tra la fine del '400 e la fine del '700

La pratica della storia in Toscana. Continuità e mutamenti tra la fine del '400 e la fine del '700


pubblicato da Franco Angeli

27,50
Disponibile.
55 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il tema intorno a cui vertono i saggi qui raccolti è quello della scrittura della storia nell'Età moderna e dei suoi rapporti con la comunicazione politica. Terreno di indagine e di discussione è stata Firenze: terreno ideale di studio. Tra la fine del '400 e la fine del '700 la città e il suo Stato furono teatro di trasformazioni politiche profonde: il passaggio dal regime repubblicano a quello principesco, il graduale assestamento di questo in forme più stabili; infine, nel '700, un mutamento dinastico (dai Medici agli Asburgo-Lorena) che trasformò di nuovo gli orizzonti politico-istituzionali. Specie nei periodi di svolta, a Firenze la pratica della storia è stata intensa, e si è strettamente saldata alla riflessione politica. Nei saggi ci si è proposti di vedere come siano mutati le figure e il ruolo degli storici; le loro pratiche, linguaggi, fonti, concezioni politiche. Accanto agli storici maggiori - dal Machiavelli al Guicciardini, dal Varchi e dall'Adriani a Riguccio Galluzzi - e alle opere più rilevanti, oggetto in taluni casi di larga fortuna europea, sono stati considerati anche personaggi minori e opere secondarie. Al di là delle singole individualità, ci si è infatti interessati al luogo riservato alla storia nel tempo lungo: al suo uso pubblico e alle perduranti pratiche di censura di cui è stata oggetto; alla circolazione delle opere, non poche delle quali rimaste inedite; al rapporto tra autori e lettori e al consumo della storia.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Teorie e metodi della Storia » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia della Toscana » Storia d'Italia » Periodi storici » Storia moderna (1450-1700 ca.)

Editore Franco Angeli

Collana Temi di storia

Formato Libro

Pubblicato 11/03/2009

Pagine 240

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788856805864

Curatore Elena Fasano Guarini  -  F. Angiolini

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La pratica della storia in Toscana. Continuità e mutamenti tra la fine del '400 e la fine del '700"

La pratica della storia in Toscana. Continuità e mutamenti tra la fine del
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima