Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lo scordabolario. Il vocabolario delle palore palermitane scordate
Lo scordabolario. Il vocabolario delle palore palermitane scordate

Lo scordabolario. Il vocabolario delle palore palermitane scordate

Salvo Piparo
pubblicato da Flaccovio Dario

Prezzo online:
13,30
14,00
-5 %
14,00
Disponibile in 2-3 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

I palermitani una cosa la sanno: cu avi lingua passa u mari, questo perché il palermitano non è padrone manco a casa sua, ma della sua lingua lo è, eccome. Pensiamo, per esempio, a come usa la parola cosa: "Sei cosa da prenderti a legnate", "Sei una cosa inutile", "C'è cosa?", "Cosa fitusa!". Oppure a chi va a chiedere un favore: "Assessò, ma quella cosa?", e alla risposta lapidaria: "Quella cosa sta camminando!". Che poi da noi la mafia si chiama Cosa Nostra! Nel tempo, certe parole si sono impossessate di noi, altre invece sono state dimenticate, come calzini sporchi in fondo al bucato. In questo libro che hai tra le mani, Salvo Piparo ti aiuta a riscoprirle, perché lo Scordabolario è il vocabolario delle 'palore' palermitane scordate. E non solo! Riuscirai anche a vederle! Sfoglia e scopri perché.

Dettagli

Generi Lingue e Dizionari » Insegnamento e apprendimento delle lingue » Linguistica comparata e storica

Editore Flaccovio Dario

Formato Brossura

Pubblicato 02/12/2020

Pagine 176

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788857910956

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Lo scordabolario. Il vocabolario delle palore palermitane scordate"

Lo scordabolario. Il vocabolario delle palore palermitane scordate
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima