Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Adolf Hitler. Una emozione incarnata per una interpretazione filosofica del nazionalsocialismo
Adolf Hitler. Una emozione incarnata per una interpretazione filosofica del nazionalsocialismo

Adolf Hitler. Una emozione incarnata per una interpretazione filosofica del nazionalsocialismo

by Massimo De Angelis
pubblicato da Rubbettino

Prezzo:
16,00 12,80
Risparmio:
3,20 -20 %
mondadori card 26 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Adolf Hitler, il movimento nazionalsocialista, e il rapporto di questo con il bolscevismo sono qui rivisitati alla luce del pensiero delle emozioni. Attraverso la rilettura di "Essere e Tempo" di Martin Heidegger e approfondita ricognizione dell'opera di Ernst Nolte, si individua nella "paura" e, più in profondità, nella "angoscia" di fronte al "nulla" l'emozione fondamentale che improntò di sé quel movimento politico e un'intera epoca. Si coglie così lo stretto rapporto filosofico tra il pensiero di Heidegger e il nazionalsocialismo e il significato filosofico della guerra civile europea. Attraverso questa chiave si giunge a una comprensione originale del perché Hitler è ancora, per la Germania e per l'Europa, un "passato che non passa" e in quale senso l'Olocausto rappresenta davvero un crimine "unico" contro l'uomo. Prefazione di Ernst Nolte.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Adolf Hitler. Una emozione incarnata per una interpretazione filosofica del nazionalsocialismo"

Adolf Hitler. Una emozione incarnata per una interpretazione filosofica del nazionalsocialismo
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima