Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

I primi tornarono a nuoto

by Giacomo Papi
pubblicato da Einaudi

14,45
17,00
-15 %
17,00
Disponibile.
29 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Quando Adriano, giovane medico, diagnostica il primo caso, nessuno immagina che sia una catastrofe. I morti ritornano. Hanno l'età e l'aspetto di quando sono morti, ma i parametri vitali dei neonati. Possono morire di nuovo, ma non procreare. Amano. Mangiano. A ondate, ricompaiono i 90 miliardi di esseri umani mai vissuti sulla terra. Ma sulla terra non c'è spazio per tutti. Fra la popolazione aumentano i suicidi e le sette, e cambiano mode e stili di consumo. Un convegno internazionale affronta l'emergenza. I rinati vogliono riprendersi le loro case e i loro posti di lavoro, generando una lotta senza quartiere. I reparti di ostetricia degli ospedali vengono assaltati dai morti, che vogliono uccidere le donne incinte per impedire ogni nuova nascita. Anche Maria, la moglie di Adriano, è in pericolo. Con grande suspense, Papi ci trascina nella storia di una coppia che lotta per restare umana e normale, nel più semplice e disperato dei modi: mettendo alla luce un figlio. Che è, in questo mondo rovesciato, la più grande bestemmia. Ma siamo sicuri che non si sta parlando del nostro mondo?

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Einaudi

Collana Einaudi. Stile libero big

Formato Brossura

Pubblicato 16/04/2012

Pagine 213

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806200367

1 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
I primi tornarono a nuoto

Anonimo - 31/08/2012 09:54

voto 0 su 5 1

Ne avevo sentito parlare e mi ha incuriosito. Scritto abbastanza bene ma mi ha deluso molto. Dopo un inizio carino procede sempre più in discesa rivelandosi prevedibile e con una fine da Fahrenheit, insomma da mettere al rogo e questo detto da me che tengo i libri come reliquie (li rivesto anche per portarli in giro!). Lo sconsiglio vivamente.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima