Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il mio corpo mi appartiene
Il mio corpo mi appartiene

Il mio corpo mi appartiene

by Amina SBOUI
pubblicato da Giunti Editore

9,00
12,00
-25 %
-25% su migliaia di libri
12,00
-25% su migliaia di libri
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
18 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La foto di Amina a seno nudo ha fatto il giro del mondo. Una ragazza tunisina di 18 anni appena si mostra così, con un messaggio tatuato sul busto: "il mio corpo mi appartiene". E il 1 marzo 2013 e Amina, mettendo la sua immagine in rete, si fa portavoce del pensiero della sua generazione, dei giovani che come lei hanno partecipato attivamente alla primavera araba: più libertà in un paese ormai in mano agli integralisti islamici. Questo gesto le costa quasi la vita: prima viene segregata dai suoi stessi genitori, scandalizzati e timorosi che le conseguenze di un atto così eclatante si ripercuotano su tutta la famiglia; poi, dopo l'adesione al movimento delle Femen, finisce in prigione. Anche da dietro le sbarre Amina continua a battersi, in difesa delle detenute sistematicamente percosse e angariate e per la liberà di espressione. Ma una volta scarcerata, proprio in ragione della notorietà che la sua figura ha acquisito nel mondo, Amina non è ancora libera. Deve lasciare il suo paese, in Tunisia non le permetteranno di studiare e la famiglia teme ritorsioni. Così Amina si rifugia a Parigi e da lì decide finalmente di raccontare la sua storia, la storia di una ragazza divenuta simbolo della protesta contro ogni forma di dittatura militare o religiosa, e anche di un sogno infranto, quello di chi, come lei, ha sperato che la primavera araba portasse la vera democrazia.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Biografie e autobiografie , Politica e Società » Attualità internazionale » Donne » Questioni femminili » Studi di Genere e gruppi sociali » Donne

Editore Giunti Editore

Collana Narrativa non fiction

Formato Brossura

Pubblicato 06/01/2014

Pagine 160

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788809796539

Traduttore S. Arena

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il mio corpo mi appartiene ilariac2

Ilaria Cofanelli - 03/02/2015 15:29

voto 5 su 5 5

Che dire di questo splendido libro se non che dovrebbe essere letto nelle scuole? Amina è una giovanissima tunisina che vive in prima persona gli eventi della Primavera Araba e ne è protagonista perché a soli 19 anni pubblica su Facebook una fotografia che la ritrae a seno scoperto, ma non solo. Sul petto si è scritta l'emblematica frase: Il mio corpo mi appartiene. Sì, perché nel mondo arabo sono in tanti quelli che denigrano la donna, considerata un oggetto alle dipendenze totali di un uomo. Non solo. La religione è vissuta in maniera totale, tutto ruota attorno a essa e chi si comporta in modo libero e indipendente da pregiudizi e dogmi viene condannato. La coraggiosa Amina, per aver pubblicato quella fotografia, viene prima imprigionata dai propri genitori in casa sua, poi, una volta riuscita a fuggire, viene incarcerata. Il romanzo-autobiografia di Amina mi è piaciuto moltissimo, ho ammirato il coraggio e l'intraprendenza di questa giovane, convinta delle sue idee di libertà (La Tunisia è un paese libero, le sue donne sono libere) e indipendenza da ogni pregiudizio derivato dai dogmi della religione.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima