Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il mito di Hitler
Il mito di Hitler

Il mito di Hitler

by Ian Kershaw
pubblicato da Bollati Boringhieri

26,34
30,99
-15 %
30,99
Disponibile.
53 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Pochi leader politici del Novecento, forse nessuno, hanno goduto presso il loro popolo di un favore maggiore di quello di Hitler nei dieci anni successivi alla sua presa del potere nel 1933. Ma non bastano la personalità di Hitler e le sue ossessive fissazioni ideologiche a spiegare lo straordinario magnetismo che egli esercitava sulle masse; le radici di questa immensa popolarità vanno cercate piuttosto in coloro che lo adoravano, nelle loro speranze e percezioni. Kershaw sposta quindi la sua attenzione da Hitler alla costruzione della sua immagine e alla ricezione di tale immagine da parte della popolazione tedesca. Maestri nelle nuove tecniche propagandistiche, i nazisti le usarono facendo leva sulle opinioni, sui pregiudizi e sulle paure esistenti, terreno fertile su cui il culto del Fuhrer poté attecchire. Nella prima parte, il libro ripercorre la creazione e lo sviluppo del "mito di Hitler" dal 1920 al 1940, dimostrando come esso fosse indispensabile al nazismo: Hitler "Fuhrer della Germania futura" durante la Repubblica di Weimar, Hitler "simbolo della nazione", Hitler "Fuhrer senza peccato", Hitler grande statista e così via, fino alla guerra. La seconda parte ne esamina il crollo dopo il culmine raggiunto nel 1940-44, crollo comprensibilmente legato alle vicende belliche e al disastro finale. Un ultimo capitolo si occupa dell'immagine di Hitler e della questione ebraica. Le conclusioni cui giunge l'autore nella sua analisi della "deificazione" del Fuhrer contengono un messaggio inquietante: l'ammirazione nei confronti di Hitler non si basava tanto sui princìpi dell'ideologia nazista quanto su valori sociali e politici, spesso distorti o rappresentati in forma estrema, condivisi e riconoscibili anche in società diverse dal Terzo Reich.

Dettagli

Generi Non definito

Editore Bollati Boringhieri

Collana Nuova cultura

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1998

Pagine 336

Lingua Italiano

Titolo Originale The "Hitler Myth". Image and Reality in the Third Reich

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788833911014

Traduttore Valeria Russo

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il mito di Hitler"

Il mito di Hitler
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima