Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

È quasi incredibile il racconto delle vicende di Morris Sciarcon. Da Rodi è deportato, a 18 anni, ad Auschwitz e poi a Mauthausen e a Ebensee. Sopravvissuto miracolosamente, va a Roma e poi in un piccolo paese della Sabina dove conosce la ragazza che diventerà sua moglie. La sua meta definitiva è Israele, ma, come dice Mario Giro nella sua prefazione, "appena la guerra si avvicina, quella con gli arabi, Morris la fugge di nuovo e torna in Italia. Non vuole combattere, non lo ha mai voluto e mai lo vorrà". 
La guerra lo perseguita, anche in Rhodesia dove pure ha fatto fortuna. Fedele al suo giuramento di pace, Morris Sciarcon abbandona anche questo paese e torna in Italia. Aggiunge Mario Giro: "Il suo mondo va in pezzi varie volte ma lui non si lamenta, continua a scappare, a correre. In lui rivediamo il destino di tanti uomini semplici e anonimi che ancora oggi fuggono dalle violenze di questo mondo senza recriminazioni, per mettere in salvo se stessi e le loro famiglie dalla guerra".
 

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Io desidero la pace. Vita di Morris Sciarcon, ebreo di Rodi sopravvissuto alla Shoà"

Io desidero la pace. Vita di Morris Sciarcon, ebreo di Rodi sopravvissuto alla Shoà
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima