Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'ultima riga delle favole
L'ultima riga delle favole

L'ultima riga delle favole

by Massimo Gramellini
pubblicato da Longanesi

Prezzo:
16,60 14,11
Risparmio:
2,49 -15 %
mondadori card 28 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 28 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

A Tomàs, giovane professorino con ferite mai sanate nel cuore, piace Arianna. Ma di fronte a questo sentimento che lo spaventa, sceglie di scappare... Tomàs è una persona come tante. E, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. E durante la fuga cade in acqua e finisce alle Terme dell'Anima, un universo parallelo in cui vengono accolti coloro che scappano dalla vita, ma covano ancora un desiderio irrealizzato in fondo al cuore. Qui Tomàs imparerà a fare i conti con il suo passato e a morire per ricominciare a vivere. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell'amore: prima dentro di sé e poi con gli altri. Un apologo che, in modo leggero e intrigante, affascina il lettore, un percorso personale prima ancora che narrativo, in cui si impara a sorridere dei propri limiti e a credere di più in se stessi.
Con questa favola moderna che offre un messaggio e un messaggio di speranza, Massimo Gramellini propone di rispondere alle domande che ci ossessionano fin dall'infanzia. Quale sia il senso del dolore. Se esista, e chi sia, davvero, l'anima gemella. E in che modo la nostra vita di ogni giorno sia trasformabile dai sogni.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Longanesi

Collana La Gaja scienza

Formato Rilegato

Pubblicato  29/04/2010

Pagine  258

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788830425811


8 recensioni dei lettori  media voto 2  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
1
2 star
0
1 star
4
L'ultima riga delle favole

Anonimo - 24/03/2012 14:55

voto 0 su 5 1

Ho comprato questo libro piena d'entusiasmo ....ma è davvero orrendo...surreale, filosofico.....lo sconsiglio

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 27/10/2010 08:38

voto 1 su 5 1

Mi spiace dirlo giusto a proposito di Gramellini, il quale gode della mia stima in quanto giornalista dotato di un rarissimo senso dell'ironia volta alla critica costruttiva e non già al cinismo facile e deleterio. Questo libro, però, è il chiaro esempio di come tante volte gli editori, cavalcando l'onda della popolarità dei sedicenti scrittori con fini esclusivamente commerciali, propinano una assoluta banalità spacciandola per "romanzo"!

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 18/09/2010 09:20

voto 1 su 5 1

Sembrava molto invitante, sia dalla prefazione che da uno come Gramellini, invece sono solo a metà lettura e fatico ad andare avanti, noioso, contorto, ansioso. Una grandissima delusione.

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 13/09/2010 12:42

voto 0 su 5 1

Semplicemente orrendo. Soldi davvero buttati, lo sconsiglio.

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 03/09/2010 16:45

voto 1 su 5 1

Banalissimo, superficiale e zeppo di luoghi comuni. Veramente inutile.

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 24/08/2010 11:05

voto 1 su 5 1

Da Gramellini mi aspettavo molto di più. E' un libro filosofico, ma l'ambientazione è troppo strana e spesso si perde il filo del discorso. Che delusione!

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 22/07/2010 14:59

voto 4 su 5 4

Molto bello e inaspettato come tema. Mi ha colpita il titolo, poi cominciando a leggere si entra in una dimensione assolutamente lontana da tutto. Ci vorrebbe davvero una "clinica dell'anima" dove cinici e disillusi possano salvarsi...

L'ultima riga delle favole

Anonimo - 12/07/2010 22:36

voto 3 su 5 3

Caro Gramellini, sto leggendo il libro e mi sto appuntando molte cose che mi colpiscono. Una mi è rimasta in mente in particolare ed è quando si parla di sincerità, invitando a dire sempre quello che si pensa senza avere paura. Beh, è una dote di natura, c'é chi la possiede e chi no. Chi ce l'ha non è detto che sia felice, anzi. Di solito, le persone preferiscono ascoltare una bella bugia piuttosto che una verità scomoda. Dire una verità scomoda apre ad un seguito che ha sempre un prezzo, a meno che si sia anche cinici. Diciamo che dire sempre la verità, se si è buoni, fa rimanere spesso soli. Felici nel cuore (e non è poco) magari, ma tendenzialmente soli.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima