Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La contessa nera
La contessa nera

La contessa nera

by Rebecca Johns
pubblicato da Garzanti Libri

Prezzo:
18,60 14,88
Risparmio:
3,72 -20 %
mondadori card 30 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Ungheria, 1611. L'alba illumina l'imponente castello di Csejthe. Nella torre più alta, una donna completamente vestita di nero è sveglia da ore. Murata viva in una stanza fino alla morte: così ha decretato il conte palatino. Ma la contessa Erzsébet Bàthory non ha nessuna intenzione di accettare supinamente il destino che le viene imposto. Non l'ha mai fatto nella sua vita. Ha solo sei anni quando, nella sua dimora tra i freddi monti della Transilvania, assiste ad atti di violenza indicibili. Neanche quando, appena adolescente, è costretta a sposare l'algido e violento Ferenc Nàdasdy. Un uomo sempre lontano, più interessato alla guerra e alle scorribande che a lei. Erzsébet è sola, la responsabilità dei figli e dell'ordine nel castello di Sàrvàr è tutta sulle sue spalle. Spetta a lei gestire alleanze politiche e lotte di potere. Lotte sanguinose, piene di sotterfugi e tranelli, che fanno emergere la parte più oscura della contessa, un'anima nera. Strane voci iniziano a spargersi sul suo conto. Sparizioni di serve torturate e uccise, nobildonne svanite nel nulla. Chi è davvero la donna imprigionata tra le gelide pietre di Csejthe? E solo vittima di una cospirazione per toglierle il potere? O il male è l'unico modo per Erzsébet di sopravvivere in un mondo dominato dagli uomini? La contessa nera si ispira alla figura della prima serial killer della storia, Erzsébet Bàthory, la contessa sanguinaria. Padrona spietata, torturatrice di centinaia di giovani donne, assassina crudele.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Horror e gotica , Fantasy Horror e Gothic » horror e Dark Romance

Editore Garzanti Libri

Collana Narratori moderni

Formato Rilegato

Pubblicato  02/02/2011

Pagine  323

Lingua Italiano

Titolo Originale The Countess

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788811670346


Traduttore C. Marseguerra

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La contessa nera

Anonimo - 12/08/2011 16:54

voto 5 su 5 5

Un libro commovente, il ritratto di una donna sanguinaria, eccentrica, crudele e sadica ma anche madre, moglie e amante fedele. Scritto davvero molto bene questo libro colpisce sprattutto per l'eccezionale capacità dell'autrice di mettere in evidenza gli aspetti più umani e fragili di questa nobil donna, tanto da riuscire a far dimenticare al lettore persino gli aspetti più cruenti della vita della sanguinaria contessa, lasciando spazio alla pietà e alla comprensione. Un altro aspetto molto aprezzato è la decisione da parte dell'autrice di citare luoghi e fiumi, nonchè lo stesso nome della contessa, nell'ungherese del tempo dando risalto non solo alle vicende della protagonista ma anche al paesaggio e alle tradizioni ungheresi del seicento. Strega?assassina?a voi il giudizio... ma cosa fareste se fin da piccoli vi fosse insegnato che la violenza è l'unico modo per sopravvivere ai soprusi altrui e l'unica maniera per ottenere il rispetto dovuto?

La contessa nera

Anonimo - 06/08/2011 09:29

voto 4 su 5 4

Biografia romanzata della contessa Bàthory, serial killer Ungherese vissuta fra il 1500 ed il 1600. Il romanzo risulta molto dettagliato dal punto di vista storico, la scrittura è scorrevole seppur discretamente descrittiva e lo stile adottato permette di mantenere alto l'interesse del lettore anche in quei tratti del racconto che potrebbero altrimenti risultare noiosi. E' la contessa stessa, attraverso delle lettere per il figlio, a raccontarci la sua vita, le sue disgrazie e la sua sorte.. ciò fa si che i fatti narrati risultino molto addolciti rispetto alla realtà e quasi privi di ogni traccia di colpa, crimine, pazzia o violenza ingiustificata. Sono centinaia i servi e le sguattere torturate ed uccise dalla contessa; la storia e la leggenda ci dicono che gli omicidi avvenissero per vezzo e puro gusto sadico, il romanzo ci racconta invece una storia diversa basata su un'imparziale inconsapevolezza da parte di una donna sola, più volte tradita che riponeva nella violenza l'unica arma di difesa per mantenere intatto il proprio potere e le proprie terre. Non si accenna alle storie e/o leggende che vedrebbero la contessa come praticante di stregoneria o bevitrice di sangue, il libro non è certamente da considerarsi una vera biografia storicamente attendibile ma se lo si prende per quel che è, ovvero un romanzo, allora non credo che se ne potrà restar delusi.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima