Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Museologia radicale. Ovvero, cos'è «contemporaneo» nei musei d'arte contemporanea?
Museologia radicale. Ovvero, cos'è «contemporaneo» nei musei d'arte contemporanea?

Museologia radicale. Ovvero, cos'è «contemporaneo» nei musei d'arte contemporanea?

by Claire Bishop
pubblicato da Johan & Levi

9,35
11,00
-15 %
11,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'avvenire del museo pubblico non è mai parso più a rischio: più che rappresentare gli interessi diversificati della collettività, nella maggior parte dei casi esso è ridotto a veicolo di promozione per eventi blockbuster e di tutela dei privilegi dei privati, dando vita a templi dello svago e dell'evasione incapaci di cogliere l'attuale momento storico nella sua globalità. Salvo qualche felice quanto rara eccezione. In questo breve saggio, Claire Bishop riporta le esperienze di tre istituzioni europee di arte contemporanea - il Van Abbemuseum di Eindhoven, il Museo Nacional Reina Sofia di Madrid e il MSUM di Lubiana - che, per far fronte ai tagli dei fondi pubblici dettati dalle misure di austerity, hanno fatto di necessità virtù mettendo a punto brillanti alternative al mantra dominante del "più grande è più bello, e se possibile anche più redditizio". Attraverso illuminate politiche di acquisizione e allestimento delle proprie collezioni permanenti, questi musei si sono caratterizzati come realtà votate alla sperimentazione, capaci di utilizzare le proprie risorse per imbastire un discorso critico e generare uno sguardo politico sull'attuale fase storica. "Museologia radicale", riprendendo il filo di un acceso dibattito internazionale, delinea un manifesto per una nuova concezione del con temporaneo, da intendere come pratica e non come mera periodizzazione, a favore di una rilettura del ruolo del museo come istituzione in grado di preservare l'eredità culturale e allo stesso tempo offrire una voce critica che possa interrogare il presente e contribuire a realizzare un futuro diverso.

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Beni culturali » Musei e museologia » Storia dell'arte » Pop art e stili artistici dal 1960

Editore Johan & Levi

Collana Non solo saggi

Formato Brossura

Pubblicato 20/04/2017

Pagine 86

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788860101884

Traduttore N. Poo

Illustratore D. Perjovschi

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Museologia radicale. Ovvero, cos'è «contemporaneo» nei musei d'arte contemporanea?"

Museologia radicale. Ovvero, cos
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima