Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Padroni del cibo (I)
Padroni del cibo (I)

Padroni del cibo (I)

by Raj Patel
pubblicato da Feltrinelli

13,60
16,00
-15 %
16,00
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Circa un miliardo di persone nel mondo è denutrito. Un altro miliardo è obeso. Quasi metà della popolazione mondiale vive quotidianamente il problema di un'alimentazione insufficiente. L'altra metà soffre dei tipici problemi legati a un'alimentazione sovrabbondante e alle disfunzioni che ne derivano: diabete, eccesso di peso, problemi cardiocircolatori. È un paradosso? Solo apparente, argomenta Raj Patel, perché questo stato di cose è l'inevitabile corollario di un sistema che consente solo a un pugno di grandi corporation di trarre profitto dall'intera catena alimentare mondiale. "I padroni del cibo" è un'indagine appassionante che svela per la prima volta i retroscena della guerra in corso per il controllo delle risorse alimentari: un vero e proprio giro del mondo che spazia dall'aumento dei suicidi tra i contadini asiatici alle sventurate conseguenze degli accordi commerciali tra Messico e Stati Uniti, dall'emergere dei movimenti dei senza terra in Brasile al fallimento di molte produzioni agricole africane, fino a toccare le sofisticate tecniche di manipolazione dei consumatori nel ricco Nord del mondo. In una fase storica in cui assistiamo all'aumento dei prezzi di tutti i prodotti di base, anche nei paesi occidentali, conoscere e comprendere le politiche alimentari mondiali significa confrontarsi con i temi della globalizzazione e della giustizia sociale, ma soprattutto significa capire quali strategie produttori e consumatori possono mettere in atto per proteggere la propria salute e contrastare lo strapotere delle multinazionali.

La nostra recensione

La quantità di cibo prodotta al giorno d'oggi è la più alta della storia. Eppure nel mondo una persona su dieci ha fame. Allo stesso modo, più di un miliardo di persone è obesa. Anche se a primo acchito non sembra che ci sia niente in comune, fame e obesità sono strettamente collegate dal sistema alimentare che le multinazionali del cibo ci impongono. E qui non si parla solo dei grandi capisaldi dei Fast Food come Mcdonald, si scava per arrivare alla radice del problema. Qualsiasi alimento decidiamo di comprare sia esso al supermercato o già pronto da gustare è il frutto di un menu che non è scritto da noi, dalla stagione o dalla geografia bensì dalle multinazionali del cibo. Raj Patel sviscera l'argomento su tutti i fronti con incredibile completezza, abbracciando l'intero sistema alimentare mondiale, partendo dai campi e finendo con quello che arriva nelle nostre tavole. Leggendo il libro si scopre come il sistema alimentare sia diventato un campo di battaglia, dove i contadini di un tempo sono quasi del tutto scomparsi e quelli rimasti si uniscono in associazioni che scendono in piazza in lotta con le multinazionali (lasciandoci anche qualche morto). Una battaglia che non interessa solo le comunità rurali alla base della catena alimentare, ma anche noi cittadini che abbiamo perso da tempo la vera libertà di scelta. - Tiziano Gagliardo

Dettagli

Generi Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Globalizzazione , Economia Diritto e Lavoro » Studi di Settore » Industria manifatturiera

Editore Feltrinelli

Collana Serie bianca

Formato Brossura

Pubblicato 15/10/2008

Pagine 286

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807171567

Traduttore Giancarlo Carlotti

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Padroni del cibo (I)"

Padroni del cibo (I)
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima