Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Ricostruzioni
Ricostruzioni

Ricostruzioni

by Josephine Hart
pubblicato da Feltrinelli

5,95
7,00
-15 %
7,00
Disponibile.
12 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Jack Harrington è un quarantenne arrivato. Educato nelle migliori scuole inglesi, vive a Londra ed esercita con successo la professione di psicanalista. Dopo il divorzio da Ellie, regista teatrale, vive ossessionato dal ricordo di lei e dal rimorso per il fallimento del loro rapporto. Jack ha una sorella più giovane di qualche anno, Kate, che fa la modella. Venerata da tutti come una dea, dopo un matrimonio e diverse avventure sentimentali, è ora sul punto di risposarsi. Ma, come spesso le succede prima di decisioni importanti, Kate entra in crisi, una crisi dai contorni inquietanti che rimanda a una tragedia remota condivisa dai due fratelli. Jack viene a sapere che Malamore, la casa della sua infanzia dove il dramma ha avuto inizio, è in vendita. Decide allora di tornare in Irlanda, di riacquistare la proprietà e di trasformarla in un complesso di miniappartamenti. Durante la 'ricostruzione' di quel luogo di dolore, riaffiorano i ricordi, dapprima confusi poi sempre più nitidi, legati ai genitori. Josephine Hart, in pagine bellissime di analisi dell'inconscio, descrive l'ossessione e la tragedia in uno stile minimalista che costringe il lettore a scavare in ogni singola frase. La sua prosa, fredda e dettagliata, lontanissima dal melodramma, delinea i contorni di una vita desolata, tragica e al tempo stesso seducente. "Sono un uomo molto occupato. Come altri uomini occupati, faccio questa dichiarazione con malinconico orgoglio. Come loro, infatti, io sono grato alla mia esigente vita professionale. Le sue pressioni quotidiane - e la pressione, naturalmente, dà equilibrio - forniscono un antidoto alla seduzione potenzialmente fatale della memoria. Perversamente, tuttavia, passo le ore indagando sulla memoria degli altri."

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Feltrinelli

Collana Universale economica

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 229

Lingua Italiano

Titolo Originale The Reconstructionist

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788807818097

Traduttore Vincenzo Mantovani  -  V. Mantovani

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Ricostruzioni

Anonimo - 24/03/2009 19:38

voto 3 su 5 3

Ricostruzioni di Josephine Hart Titolo originale The reconstructionist Universale Economica Feltrinelli pag.229. Lo psicanalista Jack Harrington, quarantenne divorziato, vive a Londra. La sorella Kate, più giovane, fa la modella, ha un matrimonio alle spalle, tante storie sentimentali e sta per sposarsi. Un segreto famigliare accomuna e unisce i due fratelli e quando sta per essere venduta Malamore la casa d'infanzia, riaffiorano dolorosamente i ricordi e la morte della madre. La messinscena dei protagonisti diventa uno studio psicanalitico, Jack e Kate spezzati nell'animo dal dramma dell'infanzia che li ha tenuti legati morbosamente, stanno, faticosamente, ricostruendo la loro psiche. Affascinante ed inquietante lo stile narrativo della Hart, delinea le due figure letterarie attraverso dialoghi e frasi spezzate come le loro personalità interrotte e le loro vite desolate e private dall'affetto dei genitori. Da questo libro il regista Roberto Andò ne ha tratto un film dal titolo "Il viaggio segreto", ambientato in Italia e precisamente in Sicilia. Un film introspettivo e dolente, la mano felice di Andò rende al meglio la scrittura del romanzo traducendo in immagini evocative il tormento interiore dei due protagonisti. Nel film il rapporto dei due fratelli sembra riecheggiare quello dei genitori, nel ballo senza musica, in una sorta di danza rituale. Il viaggio, simbolicamente, diventa la ricongiunzione con il passato rimosso e la pervenuta conoscenza di esso, la ricostruzione completa che li prospetta verso un futuro consapevole. Stranamente, per chi ha visto prima il film e poi ha letto la storia, la trasposizione cinematografica, pur mantenendo una certa freddezza analitica e un distacco emozionale come quello dello psicanalista e dello scritto, traduce in forte tensione emotiva il carattere del protagonista e le figure enigmatiche dei genitori. Un processo inverso in cui un paesaggio assolato ed abbagliante, l'intensa e introspettiva recitazione degli attori danno senso all'ossessione che ha sconvolto le vite dei personaggi. Arcangela Cammalleri

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima