Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Roma. Via Nomentana. Da passeggiata dei papi a grande arteria urbana
Roma. Via Nomentana. Da passeggiata dei papi a grande arteria urbana

Roma. Via Nomentana. Da passeggiata dei papi a grande arteria urbana

by Giuseppe Cuccia
pubblicato da Gangemi

Descrizione

La Via è stata percorsa nel tempo da eserciti invasori di Roma, dalle truppe piemontesi che conquistavano Roma, dalle milizie fasciste nel 1922 e nel 1944 dalle truppe tedesche in ritirata dopo l'arrivo degli alleati. In via Nomentana si è assistito alla conservazione di ville antiche ed alla realizzazione di nuove. Non si è quindi persa la bellezza della Via; asse ricco di alberature non interrotto da piazze e, non essendoci preesistenze, non sono stati necessari nel suo percorso "sventramenti" di tessuti edilizi antichi. Davanti a villa Torlonia sorge Villa Paganini parco pubblico di recente restaurato con il monumento ai caduti del Quartiere. Sono presenti complessi di edilizia residenziale e sino ad oggi anche la sede dell'Università Luiss sorta sull'area della Villa Albani. All'angolo di Via Guattani nel marzo del 1944 bombe americane destinate ad un comando tedesco, distrussero i villini di Virginio Gajda (direttore del "Giornale d'Italia") e del prof. Gaifami, illustre ginecologo, facendo numerose vittime. Tra le vie Antonio Nibby e Carlo Fea si trova la villa Mirafiori, realizzata nel 1874 dal re Vittorio Emanuele II per la moglie morganatica "la bella Rosina" oggi sede di una Università. Proseguendo sulla sinistra si arriva alla Basilica di Sant'Agnese ed al mausoleo di S. Costanza, complesso Basilicale tra i più importanti di Roma. Sulla destra la Villa Blanc, costruita alla fine dell'800, che verrà destinata a sede del Circolo Ufficiali.

Dettagli

torna su Torna in cima