Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Shakespeare. Il teatro dell'invidia
Shakespeare. Il teatro dell'invidia

Shakespeare. Il teatro dell'invidia

by René Girard
pubblicato da Adelphi

30,00
40,00
-25 %
40,00
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
60 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

"René Girard ha sviluppato ormai da molti anni una teoria della società e della violenza che ha mostrato una grande forza ermeneutica, applicandosi via via, e sempre con risultati illuminanti, a materiali antropologici, alla tragedia greca e infine ai testi evangelici. Ed era quasi inevitabile che Girard mettesse il suo pensiero alla prova su Shakespeare, poiché nulla come Shakespeare dà l'impressione di una realtà totale e proteiforme, che sfugge beffardamente a ogni tentativo di definizione. E così è senz'altro - ma è vero anche, come questo libro documenta in modo stringente, che Shakespeare è il più ricco laboratorio dove osservare le categorie elaborate da Girard nel loro peculiare movimento: quella spirale che, a partire dal desiderio dell'essere di un altro (il 'desiderio mimetico'), innesca un conflitto la cui violenza è domata solo sporadicamente mediante il sacrificio di una vittima designata, il 'capro espiatorio'. Attraversando l'intera opera di Shakespeare, da una commedia giovanile poco frequentata dalla critica quale ""I due gentiluomini di Verona"" a opere capitali come ""Sogno di una notte di mezza estate"", ""Giulio Cesare"" e ""Troilo e Cressida"", fino agli esiti tardi e supremi del ""Racconto d'inverno"" e della ""Tempesta"", Girard ha ritrovato in tutti i suoi ingannevoli meandri la drammaturgia del conflitto mimetico, che ha al suo centro il peccato più inconfessabile: l'invidia. Il risultato è doppiamente felice: da un lato la teoria di Girard si riveste del sontuoso tessuto della parola shakespeariana, dall'altro il testo di Shakespeare, crivellato da secoli di glosse critiche, conferma la sua inesauribilità, rivelando scorci, strutture e prospettive sconvolgenti che la critica anteriore non aveva saputo percepire."

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Shakespeare. Il teatro dell'invidia"

Shakespeare. Il teatro dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima