Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Sospetto e silenzio. Vite private nella Russia di Stalin
Sospetto e silenzio. Vite private nella Russia di Stalin

Sospetto e silenzio. Vite private nella Russia di Stalin

by Orlando Figes
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
38,00 32,30
Risparmio:
5,70 -15 %
mondadori card 65 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 30 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

In Unione Sovietica furono poche le famiglie non toccate dal terrore staliniano. Secondo stime prudenti, tra il 1928, quando Stalin assunse la direzione del partito, e il 1953, quando morì, circa 25 milioni di cittadini subirono la repressione. Quei 25 milioni - giustiziati da plotoni di esecuzione, detenuti del Gulag, confinati in insediamenti speciali, membri di nazionalità deportate - rappresentavano circa un ottavo della popolazione all'inizio degli anni Quaranta: in media ci furono due vittime ogni tre famiglie. Inoltre, la vita di decine di milioni di individui (i figli e i parenti dei perseguitati) ne risultò irrimediabiImente segnata, con conseguenze morali e sociali ancor oggi evidenti. Attingendo a numerosissimi archivi privati nascosti nelle abitazioni di ogni angolo del paese e al materiale raccolto in oltre quattrocento interviste a persone "informate dei fatti", Orlando Figes racconta in pagine intense e toccanti le storie segrete - tutte simili in quanto variazioni di un unico tema, lo stalinismo, ma ciascuna con la propria tragica cifra di orrore e sofferenza - di centinaia di famiglie russe di diversa estrazione e provenienza. E al contempo analizza, come non è mai stato tatto finora, la "soggettività sovietica", ovvero il mondo interiore dei cittadini sotto la tirannia di Stalin, per cercare di rispondere a domande tanto semplici quanto cruciali. Che cosa pensava e sentiva la gente comune negli anni della dittatura staliniana? Che tipo di intimità era possibile negli angusti appartamenti in coabitazione delle grandi città, dove ogni parola incauta poteva risultare fatale? Che cosa signiticava "vita privata" in una società rigidamente regolamentata in ogni ambito dallo Stato per mezzo della legislazione e del controllo ideologico e poliziesco? Esaminando come la sfera morale della famiglia reagì ai vari attacchi sferrati dal regine per minarne Ie fondamenta di istituzione "borghese" e plasmare I'"uomo nuovo", l'autore mostra perché per la maggioranza della popolazione, compresi coloro che ne furono schiacciati, integrarsi e identificarsi nel sistema era la strategia più semplice per tacitare dubbi e timori che, se espressi, avrebbero potuto rendere impossibile l'esistenza. E perché, viceversa, alcuni riuscirono, grazie a una doppia vita fatta di compromessi e menzogne ma anche di gesti di coraggio e solidarietà, a conservare e trasmettere tradizioni e convinzioni in netto contrasto con i valori "ufficiali"; o a risolvere il drammatico conflitto interiore, che si scatenava di fronte all'improvviso arresto dei propri cari in quanto "nemici del popolo", tra la fiducia nelle persone amate e la fede nel governo. "Sospetto e silenzio" non parla di Stalin, anche se la sua presenza è l'immutabile sfondo delle vicende narrate, e nemmeno in forma diretta della sua politica, ma spiega perché lo stalinismo riuscì a radicarsi nella testa e nel cuore di gran parte dei cittadini sovietici, trasformandoli in testimoni silenziosi o attivi collaboratori di un feroce potere totalitario.

Dettagli

Generi Passione e Sentimenti » Romanzi rosa , Romanzi e Letterature » Rosa

Editore Mondadori

Collana La Storia

Formato Rilegato

Pubblicato  01/01/2009

Pagine  679

Lingua Italiano

Titolo Originale The Whisperers

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788804587378


Traduttore Luisa Agnese Dalla Fontana

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Sospetto e silenzio. Vite private nella Russia di Stalin"

Sospetto e silenzio. Vite private nella Russia di Stalin
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima