Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Storia del marxismo italiano. Dalle origini alla grande guerra
Storia del marxismo italiano. Dalle origini alla grande guerra

Storia del marxismo italiano. Dalle origini alla grande guerra

by Paolo Favilli
pubblicato da Franco Angeli

51,00
Disponibile - Attenzione!! Consegna a rischio per Natale.
102 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"Il marxismo è morto", questa affermazione, apodittica, caratterizza la cultura della nostra fine secolo e sommerge la più timida domanda: "Il marxismo è morto?". Il volume non intende rispondere a questa domanda, ma formularla in maniera più corretta, concorrendo innanzitutto a ridefinire meglio l'oggetto "marxismo". La forma dominante studiata nel libro non è quella di una ipotetica ortodossia dottrinaria, bensì quella di una cultura progressivamente pervasiva, articolata su livelli diversi e che spesso ha avuto anche un rapporto assai problematico con il testo marxiano. Un marxismo come scienza, come ideologia, come politica, come utopia, come mito, come "religio". Quale marxismo è morto?

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Conservatorismo e altre ideologie di Destra » Ideologie politiche

Editore Franco Angeli

Collana Saggi di storia

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1996

Pagine 496

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788820497897

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Storia del marxismo italiano. Dalle origini alla grande guerra"

Storia del marxismo italiano. Dalle origini alla grande guerra
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima