Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Storia della società dell'informazione
Storia della società dell'informazione

Storia della società dell'informazione

by Armand Mattelart
pubblicato da Einaudi

16,00
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

li futuro ha un cuore antico. Per Armand Mattelart, massimo studioso della globalizzazione e sociologo della comunicazione, la nozione di rete ha radici lontane e risale almeno al XVII secolo, alla scienza del calcolo integrale di Leibniz e all'utopia della città universale di Bacone, sintesi entrambe di un'idea di totalità e autosufficienza, sorta non a caso agli albori dei capitalismo moderno. Scienza e utopia: da un lato, la statistica, il telegrafo, la geodinamica delle vie di comunicazione e di trasporto; dall'altro, il mito di una lingua universale e di un sapere enciclopedico, il progetto di riduzione dell'innumerevole al numerabile, al l'organizzazione razionale di unità paradigmatiche, di serie logiche definite. Sono i Lumi ad avvicinare i due poli, fin quasi a confonderli. Da allora l'allargamento dei confini dei mondo non è più un sogno, ma la concreta attuazione di un disegno culturale, economico, sociale, che dissemina di reti - stradali, ferroviarie, finanziarie, diplomatiche, informative... - la geopolitica dell'universo, accorciando fulmineamente le distanze, avvicinando uomini e paesi, costumi e civiltà. La società dell'informazione è invasiva e capillare, si fa sistema, tecnologia, tecnocrazia. Il mito ecumenico si realizza nelle strategie globali di un mondo sempre più interattivo e omologato dal fattore informatico. Complici la fine delle ideologie e la filosofia dei postindustriale, tutto si tiene, in una superdemocrazia elettronica dai flussi incontrollabili, che seduce e inquieta. Era questo il programma degli utopisti?, si chiede Mattelart. Il quale dà spazio, nelle conclusioni, ai rischi di omogeneizzazione e di squilibrio incolmabile tra chi manipola le tecnologie e chi le ignora totalmente; e quindi a quei movimenti di opposizione che non si riconoscono nelle logiche dell'economia globale.

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Beni culturali » Teorie dell'informazione e della ricerca

Editore Einaudi

Collana Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2002

Pagine 172

Lingua Italiano

Titolo Originale Histoire de la société de l'information

Lingua Originale Francese

Isbn o codice id 9788806161675

Traduttore Sergio Arecco  -  S. Arecco

torna su Torna in cima