Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La chiesa e il problema della pena. Sulla risposta al negativo come sfida giuridica e teologica
La chiesa e il problema della pena. Sulla risposta al negativo come sfida giuridica e teologica

La chiesa e il problema della pena. Sulla risposta al negativo come sfida giuridica e teologica

by Luciano Eusebi
pubblicato da La Scuola

10,15
14,50
-30 %
14,50
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Punizione, colpa, redenzione, perdono: un'indagine in una prospettiva che mette in dialogo diritto, religione e teologia sul tema della pena, nel quadro della tensione tra sedimentate letture retributive della giustizia e contenuto della salvezza. «Nulla probabilmente deturpa il messaggio religioso più della sua identificazione con l'idea secondo cui il compimento del male esigerebbe una ritorsione dal contenuto analogo [...]: il proprium dell'annuncio cristiano, e il suo apporto a ogni altro pensiero religioso, sta infatti nel convincimento che solo il bene - l'amore, in quanto adesione all'essere stesso di Dio - costituisce la vera alternativa di vita allo scandalo del male». In gioco è la possibilità di pensare nuovi modelli della giustizia umana.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La chiesa e il problema della pena. Sulla risposta al negativo come sfida giuridica e teologica"

La chiesa e il problema della pena. Sulla risposta al negativo come sfida giuridica e teologica
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima