Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La città diffusa. Luoghi pubblici, luoghi comuni, luoghi abusivi
La città diffusa. Luoghi pubblici, luoghi comuni, luoghi abusivi

La città diffusa. Luoghi pubblici, luoghi comuni, luoghi abusivi

by Simona Totaforti
pubblicato da Liguori

12,31
14,49
-15 %
14,49
Spedito entro un mese.
25 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Mentre negli Stati Uniti la città che senza soluzioni di continuità si estende per centinaia di miglia anche su tre stati ha un nome ben preciso, Sprawl, in Italia le definizioni sono ancora molte: città infinita, città diffusa, città diramata, città regione o addirittura "città in formazione" o "città in nuce". C'è uno sforzo di comprendere e, soprattutto, di comunicare questa nuova città diffusa che anche in Italia sta velocemente saldando non solo le città più piccole a quelle maggiori ma anche i più grandi comuni capoluogo. Nello stesso tempo emergono già sul piano delle analisi le resistenze di una cultura e di una politica legate all'idea tradizionale di città compatta. Afferma il filosofo Jurgen Habermas: "La nostra idea di città è strettamente legata al nostro modo di vita. Il nostro modo di vita sta cambiando così rapidamente che la nostra idea di città non è in grado di svilupparsi simbioticamente allo stesso ritmo". E necessario superare i frequenti luoghi comuni, tanto positivi che negativi, ed evitare manichee contrapposizioni che collocano tutte le positività nella città compatta e le negatività in quella diffusa. Un'analisi critica delle esperienze europee e nordamericane, e di ciò che è avvenuto sul territorio italiano nell'ultimo mezzo secolo, può fornire gli strumenti a studiosi, amministratori e politici per comprendere e governare la città nuova che, inglobando quella storica e compatta e quella diffusa ed anonima, sarà la condizione urbana per i decenni a venire.

Dettagli

Generi Politica e Società » Sociologia e Antropologia » Sociologia: Opere generali » Studi di Genere e gruppi sociali » Gruppi e classi sociali

Editore Liguori

Collana Script

Formato Brossura

Pubblicato 27/07/2012

Pagine 122

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788820758257

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La città diffusa. Luoghi pubblici, luoghi comuni, luoghi abusivi"

La città diffusa. Luoghi pubblici, luoghi comuni, luoghi abusivi
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima