Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il declino dello Stato. Riflessioni di fine secolo sulla crisi del progetto moderno

by Pietro Barcellona
pubblicato da Dedalo

Prezzo:
18,50 15,72
Risparmio:
2,78 -15 %
In promo:
Centinaia di film 3x2
mondadori card 31 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo venerdì 31 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Un'analisi che intende porre sotto gli occhi di tutti quella riduzione della società a "macchina totale" e dell'uomo a "materia prima" della produzione che sempre più sperimentiamo. Si tratta naturalmente della produzione così come si configura nell'era tecnologica, cioè nel tempo della rivoluzione informatica per la quale "i segni si scambiano fra loro senza scambiarsi più con qualcosa di reale". Il discorso di Barcellona si fa tanto più pregnante quando egli, dopo aver avanzato critiche alle "soluzioni" pensate da Heidegger, Habermas, Luhmann, Jurgen ecc., esamina da vicino le contraddizioni che caratterizzano da un lato il progetto di liberazione marxiano, dall'altro il formalismo giuridico e lo Stato di diritto liberale.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Scienza e teoria politica » Politica e Istituzioni » Costituzione, Governo e Stato » Strutture e processi politici

Editore Dedalo

Collana Strumenti/Scenari

Formato Libro

Pubblicato  01/01/1998

Pagine  376

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788822053015


0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il declino dello Stato. Riflessioni di fine secolo sulla crisi del progetto moderno"

Il declino dello Stato. Riflessioni di fine secolo sulla crisi del progetto moderno
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima