Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La fine del desiderio. Riflessioni sulla pornografia
La fine del desiderio. Riflessioni sulla pornografia

La fine del desiderio. Riflessioni sulla pornografia

by Michela Marzano
pubblicato da Mondadori

8,25
11,00
-25 %
11,00
Disponibile.
16 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Cos'è la pornografia? Cosa la differenzia dall'erotismo? Senza moralismi, la filosofa Michela Marzano indaga le basi della rappresentazione del corpo umano e della sessualità, individuando nel rispetto del soggetto il nodo fondamentale della questione: se l'erotismo mette in scena il mistero del corpo e dell'incontro con l'altro, la pornografia riduce tutto a oggetto, confondendo dimensione inferiore ed esteriore e facendo scadere anche il desiderio alla dimensione del consumo. Pe dimostrarlo l'autrice analizza opere letterarie, da "L'amante di Lady Chatterly" a "L'Histoire d'O" fino alle più recenti pubblicazioni pornografiche, interrogandosi su quale "libertà" esse rappresentino, quale immagine della donna offrano e quale effetto possano avere sui ragazzi e le ragazze di oggi.

Dettagli

Generi Politica e Società » Controversie etiche » Pornografia

Editore Mondadori

Collana Oscar saggi

Formato Tascabile

Pubblicato 07/05/2012

Pagine 215

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804610410

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La fine del desiderio. Riflessioni sulla pornografia"

La fine del desiderio. Riflessioni sulla pornografia
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima