Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il gioco degli occhi. Storia di una vita (1931-1937)
Il gioco degli occhi. Storia di una vita (1931-1937)

Il gioco degli occhi. Storia di una vita (1931-1937)

by Elias Canetti
pubblicato da Adelphi

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

All'inizio di questo libro, il terzo della sua autobiografia, Canetti ci appare circondato dai relitti fumanti del rogo in cui sono stati distrutti i libri di Kien, il protagonista di "Auto da fé". Attorno a sé, vede il deserto e un'incombente rovina. Poi, a poco a poco, la scena ricomincia a popolarsi, e le figure che vi si mostrano sono memorabili. Innanzitutto Hermann Broch, che ci viene incontro come "un uccello, grande e bellissimo, ma con le ali mozze". Poi Hermann Scherchen, l'infaticabile direttore d'orchestra "sempre alla ricerca del 'nuovo'". Poi Anna Mahler, figlia del compositore, con la quale Canetti intreccia un complesso rapporto amoroso. Poi lo scultore Fritz Wotruba, irruento e selvaggio, come "una pantera nera che si nutrisse di pietra". Infine Musil, "sempre in armi, pronto alla difesa e all'attacco", nel suo totale isolamento; e Alban Berg, che si espone al mondo nella sua totale gentilezza d'animo, mentre un lieve cenno di ironia gli sfiora la bocca. E, ogni volta, in questi ritratti in movimento, avvertiamo lo straordinario dono fisiognomico di Canetti. Un gesto, un modo di respirare, un accento, una reticenza, tutto diventa cifra di una figura, emblema di un qualcosa di unico, che però svela un tratto della natura di cui siamo fatti. Dietro a quel dono riconosciamo una fonte inesauribile dello scrittore Canetti: la sua "passione per le persone". A mano a mano che si delineano i profili delle figure, risalta anche, come una presenza palpabile, lo sfondo: Vienna. Di questa città, vista nei suoi ultimi anni di grandezza, nessuno ha saputo tracciare un ritratto altrettanto preciso e affascinante.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Autobiografie e biografie letterarie » Storia e Critica letteraria » Letteratura dal 1900 » Diari, Lettere, Memorie , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Scrittori, poeti e letterati » Memorie , Lingue e Dizionari » Corsi di lingua e cultura tedesca » Storia della letteratura tedesca

Editore Adelphi

Collana Biblioteca Adelphi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1985

Pagine 383

Lingua Italiano

Titolo Originale Das Augenspiel. Lebensgeschichte 1931-1937

Lingua Originale Tedesco

Isbn o codice id 9788845906398

Traduttore G. Forti

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il gioco degli occhi. Storia di una vita (1931-1937)"

Il gioco degli occhi. Storia di una vita (1931-1937)
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima