Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'indignazione di un poeta-crociato. I versi gnomici su Acri
L'indignazione di un poeta-crociato. I versi gnomici su Acri

L'indignazione di un poeta-crociato. I versi gnomici su Acri


pubblicato da Carocci

18,27
21,50
-15 %
21,50
Disponibile.
37 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La letteratura tedesca medievale ci consegna un insolito "reportage": "I versi gnomici su Acri", in cui il poeta crociato Freidank si pone come testimone oculare, deluso e indignato, delle vicende della crociata di Federico II nel 1228-29. Il testo fa parte della Bescheidenheit, un'ampia raccolta di massime e proverbi, dalla quale i successivi redattori hanno selezionato singole unità compositive per riassemblarle poi in vario modo. La presente edizione critica non risale al presunto originale, ma focalizza l'attenzione sulle diverse forme che la sezione su Acri ha assunto nei testimoni che l'hanno tramandata, cercando di definire i processi di risignificazione (ed eventualmente di censura) a cui il testo è stato sottoposto.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura antica, classica e medievale

Editore Carocci

Collana Biblioteca medievale

Formato Brossura

Pubblicato 14/12/2011

Pagine 190

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788843061877

Curatore Maria Grazia Cammarota

Prefatore Maria Vittoria Molinari

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'indignazione di un poeta-crociato. I versi gnomici su Acri"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima