Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

I lunghi fucili. Ricordi della guerra di Russia
I lunghi fucili. Ricordi della guerra di Russia

I lunghi fucili. Ricordi della guerra di Russia

by Cristoforo Moscioni Negri
pubblicato da Il Mulino

9,18
10,80
-15 %
10,80
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
18 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Questa memoria della campagna di Russia è stata scritta da colui che fu il comandante di Rigoni Stern. Accolta con entusiasmo da Calvino e Vittorini, venne pubblicata da Einaudi nel 1956, sulla scia del "Sergente nella neve". Da decenni è scomparsa dal mercato. Eppure si tratta certamente di una delle più impressionanti, polemiche e dure testimonianze sull'esperienza della guerra italiana al fronte russo. Senza abbellimenti letterari e con l'eloquenza secca dei fatti, Moscioni vi racconta l'odissea degli alpini in linea sul Don e poi nella tragica rotta del gennaio 1943. Cristoforo Moscioni Negri ha preso parte alla campagna di Russia come sottotenente degli alpini. Rientrato in Italia, dopo l'8 settembre 1943 nel Pesarese ha comandato un battaglione partigiano.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia d'Italia » Storia militare » Periodi storici » Storia del XX e XXI secolo , Politica e Società » Guerra e difesa

Editore Il Mulino

Collana Intersezioni

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 168

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788815104878

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
I lunghi fucili. Ricordi della guerra di Russia

Massimo Brini - 29/03/2006 18:26

voto 5 su 5 5

I lunghi fucili è forse è il più bel libro scritto sulla ritirata di Russia, sicuramente degno di apparire al fianco del ''Sergente nella Neve'' di Rigoni Stern in ogni casa. Questo bildungsroman bellico narra l'epica vicenda delle unità di linea della Divisione Tridentina, i cui Alpini, lungi dall'arrendersi o sbandarsi come altri fecero, si portarono fino a Nikolajevka inquadrati e disciplinati, immolandosi all'assalto per aprire la strada, per salvare i propri compagni dall'accerchiamento. Il resoconto è durissimo, senza omissioni, e accusa in maniera circostanziata i responsabili e i colpevoli di quella leggendaria anabasi alpina, illuminando allo stesso tempo i tanti atti di coraggio e di umanità dei giovani Alpini che non sono tornati per raccontare. Ho trovato affascinante la possibilità di rileggere le stesse vicende in parallelo su questo libro come sul ''Sergente nelle Neve''. Un'opera simile andrebbe resa di lettura obbligatoria nelle scuole. La prefazione di Mario Rigoni Stern è molto bella e fornisce una profonda chiave di lettura per il libro. Stupisce che ancora non sia stato ripubblicato ''Linea Gotica'' del medesimo autore, sulla guerra dopo il 1943 (M.N. continuò a battersi per l'Italia nelle unità Alleate, coi partigiani e con i reparti Gurkha dell'esercito Britannico). Speriamo che l'editore provveda presto.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima