Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

I nuovi schiavi. La merce umana nell'economia globale
I nuovi schiavi. La merce umana nell'economia globale

I nuovi schiavi. La merce umana nell'economia globale

by Kevin Bales
pubblicato da Feltrinelli

5,60
8,00
-30 %
8,00
Disponibile.
11 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

La schiavitù non è affatto scomparsa: oggi si stimano circa ventisette milioni di schiavi. Se ne sa però troppo poco ed è proprio l'ignoranza a favorirne sopravvivenza e diffusione. Gli schiavi sono individui privati della libertà, costretti a lavorare senza possibilità di scelta, senza tutela, non pagati, in condizioni spesso disumane. Non si trovano solo nei paesi sottosviluppati, ma sono occultati anche nelle ricche capitali dell'Occidente democratico. Gli schiavi hanno un bassissimo costo, sono "usa e getta", rischiano la vita quotidianamente con lavori pericolosi o nella prostituzione, sono esposti a soprusi di ogni tipo, non più in base alla razza, bensì a causa della miseria.

Dettagli

Generi Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Problemi sociali

Editore Feltrinelli

Collana UE Universale economica. Saggi

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2002

Pagine 264

Lingua Italiano

Titolo Originale Disposable People. New Slavery in the Global Economy

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788807816901

Traduttore Maria Nadotti

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
I nuovi schiavi. La merce umana nell'economia globale

Andrea Borzacchini - 05/01/2004 15:18

voto 5 su 5 5

...Verso una ritrovata consapevolezza. Conoscere ciò di cui solo vagamente abbiamo una percezione, perchè si tratta di luoghi lontani, perchè giornali e tg non ne parlano. Eppure esistono: 27 milioni di schiavi, merce umana che fabbrica i nostri tappeti, i nostri palloni, i materiali per le nostre auto di lusso. Magari per qualche decina di dollari vengono tenuti sotto l'infamante giogo della servitù da debito. Per riflettere, ma soprattutto per (re)agire.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima