Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie

by Giorgio Campolongo
pubblicato da Maggioli Editore

31,50
42,00
-25 %
-35% su migliaia di libri
42,00
-35% su migliaia di libri
Disponibile.
63 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il libro tratta la controversia giudiziaria per immissioni di rumore nelle abitazioni: quando una persona è talmente disturbata dal rumore del vicino da fargli causa. Il rumore - soprattutto di notte - è prodotto da locali pubblici, impianti condominiali (centrali termiche, condizionatori, ascensori, ecc.), vociare, calpestio e attività industriali, artigianali, sportive, ecc.. Perché il limite massimo della accettabilità amministrativa del Comune e della ARPA è diverso dal limite massimo della tollerabilità giurisprudenziale del Tribunale? Come possono convivere i due limiti massimi diversi? Il problema è trattato da diversi punti di vista: acustico, audiologico, della pubblica amministrazione (Comune e ARPA) e, soprattutto, tecnico-legale.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Ingegneria e Tecnologia » Altre tecnologie (acustica, ottica, militare¿) , Economia Diritto e Lavoro » Immobili e Condominio » Locazioni e condominio

Editore Maggioli Editore

Collana Legale

Formato Libro

Pubblicato 21/12/2012

Pagine 360

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788838777530

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie"

Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima