Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La sinistra, l'America, la guerra
La sinistra, l'America, la guerra

La sinistra, l'America, la guerra

by Lucia Annunziata
pubblicato da Mondadori

12,00
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Dalle elezioni americane del novembre 2004 al voto iracheno del febbraio 2005: quali sono le idee, i movimenti profondi dell'opinione pubblica americana ed europea che hanno condizionato gli eventi? George Bush ha vinto 'a sorpresa'. Il presidente forse più criticato del dopoguerra, considerato un inetto o peggio per i quattro anni del suo primo mandato, ha ottenuto un consenso popolare che gli ha fatto superare per tre milioni e mezzo di voti il suo avversario John Kerry. Come è avvenuto? Lucia Annunziata analizza minuziosamente il voto; rilegge alla luce del risultato l'influenza esercitata da Bin Laden e dai suoi messaggi televisivi; valuta le ragioni che hanno decretato un forte e inatteso ritorno alla politica; si interroga sul "tradimento" dei cattolici e della classe operaia, che hanno abbandonato il tradizionale schieramento democratico. E giunge a una risposta personale e controcorrente: a vincere non sono stati i "Valori", come vorrebbero i pensatori "neo-con", ma la "Guerra". Dal canto loro, gli avversari di Bush hanno perso per le proprie debolezze. Secondo Lucia Annunziata, la sinistra (non solo americana) è affetta da una forte riluttanza ad accettare i lati più sgradevoli della realtà, da una fatale propensione a spiegare gli eventi (e le proprie sconfitte) con improbabili teorie di complotti e di alleanze segrete. Le incertezze dei Democratici americani di fronte alla domanda di sicurezza - il tema fondamentale in un periodo di grave destabilizzazione - hanno determinato la finale perdita di consenso. Lucia Annunziata si fonda sempre su dati concreti e non fa sconti a nessuno: né alla destra, di cui smonta le tesi oggi quasi universalmente accettate, né alla sinistra, in cui resta fermamente radicata. "La sinistra, l'America, la guerra" ci offre una lettura originale e spesso sorprendente del complesso momento storico che stiamo vivendo.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Fascismo e nazismo » Ideologie politiche » Scienza e teoria politica

Editore Mondadori

Collana Frecce

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 119

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804546610

torna su Torna in cima