Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Nella lunga intervista che ho avuto la fortuna di fare all'amico e maestro Aldo Masullo nell'aprile scorso, nella sua casa di Napoli, in occasione del suo novantaquattresimo compleanno, in una pausa del nostro lavoro, Aldo mi ha sollecitato a rileggere Francesco De Sanctis e in particolare le lezioni sulla letteratura da lui fatte dal 1872 al 1874, dove il fondatore della storia letteraria moderna formalizza la distinzione delle correnti italiane contemporanee in due scuole opposte: la scuola liberale e la scuola democratica, ovvero, Manzoni e Mazzini. Entrambe le scuole sono fondate sul principio di libertà. Opposte nell'individuare il punto di origine della libertà. La scuola liberale pone l'individuo come cellula primaria titolare della libertà, e vede la costruzione sociale come funzionale, strumentale a garantirne la fruizione a beneficio degli individui. La scuola democratica vede la comunità come elemento originario da cui l'individuo non può mai distaccarsi, in quanto diventerebbe un nulla, un qualcosa di evanescente; solo all'interno della comunità l'individuo trova il modo di godere della propria libertà. [Estratto dall'editoriale di Paolo Peluffo]

Include contributi e interviste di: Andrea Battistini; Gerardo Bianco; Raul Mordenti; Corrado Augias; Pierfranco Bruni; Cosimo Ceccuti; Paolo Saggese; Pasquale Sabbatino; Giorgio Ficara; Francesco D'Episcopo; Romualdo Marandino; Francesco Barra; Marco Veglia; Giulio Ferroni

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura, storia e critica

Editore Società Dante Alighieri

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 10/07/2017

Lingua Italiano

EAN-13 9788826480817

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Bicentenario desanctisiano: la letteratura e la nazione [Apice 1/2017]"

Bicentenario desanctisiano: la letteratura e la nazione [Apice 1/2017]
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima