Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Crimini e mass media. Distorsioni e suggestioni di stampa e tv nei grandi casi di cronaca nera

Alessandro Meluzzi
pubblicato da Infinito Edizioni

Prezzo online:
13,00
Disponibile in 4-5 settimane. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
26 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carte Cultura e Carta Docente

Questo saggio è una bussola che non deve mancare in qualunque famiglia abbia una televisione. Perché l'informazione deve essere libera ma ciascuno deve avere gli essenziali e necessari antidoti per non restarne a sua volta vittima. Il grande psichiatra, criminologo e diacono cattolico Alessandro Meluzzi, colonna portante della trasmissione televisiva "Quarto grado", sostiene che la forza delle immagini, della comunicazione, è utile. Anche nei più efferati casi di cronaca nera. Pensare di fermare le immagini è una censura inaccettabile e ciascuno ha il diritto di formarsi una propria opinione. Ma ci sono le distorsioni della stampa e della tv, e i pericoli che ne derivano sono tanti e possono essere gravi, persino nell'emissione di una sentenza in tribunale. Perché anche i giudici guardano la televisione...

Dettagli down

Generi Politica e Società » Comunicazione e Media » Studi sulla comunicazione » Servizi sociali e Criminologia » Criminologia: Opere generali

Editore Infinito Edizioni

Collana I saggi

Formato Libro

Pubblicato 01/03/2014

Pagine 160

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788868610203

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Crimini e mass media. Distorsioni e suggestioni di stampa e tv nei grandi casi di cronaca nera"

Crimini e mass media. Distorsioni e suggestioni di stampa e tv nei grandi casi di cronaca nera
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima