Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

"DOVE CERCA IL GRAFOLOGO". TESINA PER IL CORSO DI FORMAZIONE IN CRIMINOLOGIA. Pur trattandosi di una tesina di studio, il testo tenta di evidenziare i punti cardine delle ricerche che effettua un grafologo e le motivazioni principali che spingono l'esperto nel suo lavoro e la legge e la medicina a cercare il suo intervento da esperto. Nella verifica dei reperti a disposizione il numero permette un lavoro più accurato, in quanto il confronto di tali reperti permette all'esperto di giungere alle conclusioni espresse in:

  • termini di certezza sia in senso negativo sia in positivo, qualora sia possibile identificare l'intrinseca natura e variabilità scritturale dei grafismi esaminati;
  • termini di compatibilità nei casi in cui si disponga di limitati tracciati grafici o comunque impedimenti tecnici (es. fotocopie) non idonei alla valutazione esaustiva della variabilità.

Nell'insieme del lavoro si verifica come la grafologia rappresenti un modo per conoscere se stessi e gli altri, un fondamentale sussidio al Magistrato ma anche lo  studio dell'essere umano, rispetto allo stato di salute ed alle sue potenzialità positive e negative. Queste le motivazioni per cui esiste la  responsabilità del perito, rispetto al suo operato, utilizzato come metodo di indagine dalla Polizia scientifica. Le indagini tecnico grafiche sono utilizzate, difatti, come mezzo di prova. Il grafologo è in grado di evidenziare le patologie del tratto grafico e utilizzare la grafologia in relazione agli atti criminosi accaduti o potenziali.
 

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per ""Dove cerca il grafologo" Tesina per il corso di formazione in criminologia"

 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima