Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Come parlare ai bambini di argomenti delicati? Semplice, con una favola. Le favole sono sempre state usate per far passare un messaggio, per far comprendere nel modo giusto argomenti difficili da spiegare. In questo libro si parla di un argomento molto delicato, quello della malattia. I bambini speciali di questo libro esistono davvero, perché le favole che leggerete sono tratte da storie di bambini del nostro mondo. Quanto credete sia importante, che i bambini, gli adulti di domani, comprendano e non giudichino le diversità di chi ha problemi di salute? Per chi ha scritto questo libro, ahimè anche lei con qualche problema di salute, è fondamentale creare una società dove le persone malate siano accettate e aiutate, non derise e maltrattate. Tutti i disegni sono a cura dell'autrice.

Federica Vacca nasce a San Gavino il 10 ottobre 1988, cresce con un papà non vedente e a 17 anni scopre di avere la sclerosi multipla. Studentessa di scienze del servizio sociale, aspirante scrittrice e autrice del blog Vitae (vitae.blog), dove con articoli, storie e informazione mira a sensibilizzare sulle malattie e la disabilità. È ospite fissa del programma "I due di via Venturi" su Sardegna 1 e conduce su Radio Italia anni 60 il programma Vitae. Con questo libro e il suo blog sogna di far capire cosa vuol dire avere una malattia e di trovare un suo posto nel mondo proprio come i bambini delle sue favole.

Dettagli

Generi Bambini e Ragazzi » Narrativa » Narrativa

Editore Amico Libro

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 10/06/2018

Lingua Italiano

EAN-13 9788828324829

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Favole vere di bambini speciali"

Favole vere di bambini speciali
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima