Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Fiori sopra l'inferno

Ilaria Tuti
pubblicato da Longanesi

Prezzo online:
15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
31 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

«Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell'orrido che conduce al torrente, tra le pozze d'acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l'esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l'inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa. Sono un commissario di polizia specializzato in profiling, e ogni giorno cammino sopra l'inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall'età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l'indagine. Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura».

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Longanesi

Collana La Gaja scienza

Formato Rilegato

Pubblicato 04/01/2018

Pagine 372

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788830449817

2 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
2
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Fiori sopra l'inferno renzo.montagnoli1

-

voto 4 su 5 Fiori sopra linferno è il romanzo con il quale Ilaria Tutti si è rivelata al pubblico dei lettori, un esordio quindi, e peraltro nel complesso positivo, senza con questo arrivare a formulare certi commenti entusiasti, e francamente eccessivi, che ho avuto occasione di leggere. Come ogni opera del genere (è un thriller) cè una suspense, un omicidio, delle aggressioni e la ricerca del colpevole affidata allacume di un commissario di polizia che nel caso specifico è una donna, tale Teresa Battaglia, non giovane, anzi avanti con gli anni. Uno dei segreti dei romanzi di questo genere è lazzeccata figura dellinvestigatore e Ilaria Tutti si è impegnata non poco per portare alla conoscenza dei lettori una persona capace, umana, ma anche vittima di complessi, di paure, frutto di una violenza subita in passato. E una figura che attrae con i sentimenti che cerca di celare, ma che anche respinge con un modo di fare burbero, in alcuni casi anche dozzinale, insomma un personaggio che indubbiamente ha connotati non riscontrabili in altri. Lantefatto dellindagine affidata a Teresa Battaglia è il ritrovamento del corpo di un uomo privato degli occhi, in una giornata dinverno, nei pressi di Traveni, un paesino sulle montagne del Friuli vicino al confine. A questo atto di violenza ne seguiranno altri, senza però che alle vittime sia tolta la vita e sempre commessi dalla stessa mano, un essere misterioso la cui descrizione, appena accennata, ma illuminante, è certamente un parto felice uscito dalla penna di Ilaria Tuti. Non vado oltre a parlare della trama, piuttosto complessa, tanto che potrei ingenerare confusione nei possibili lettori, e anche perché non cè di peggio che riassumere un thriller. Preferisco invece soffermarmi su alcune caratteristiche dellopera, fra le quali spicca uno stile senzaltro personale che, unito alla capacità di ricreare atmosfere e ambientazione, consente a chi legge di lasciarsi avvincere poco a poco, pagina dopo pagina, immerso in una vicenda che scorre velocemente davanti ai suoi occhi, provando lui stesso un brivido di paura nellattesa della prossima mossa del serial killer, sempre del tutto imprevedibile nei tempi, nei modi e nelle persone offese. Cè di più, però, perché è presente un senso di vera pietà nei confronti di chi commette questi atti orribili (come per esempio strappare a morsi naso e orecchie) in quanto lui stesso, oltre che carnefice, è anche vittima, reso per quel che è da un folle esperimento di cui è stato oggetto fin dai primi giorni della sua vita. Però, se anche lui è una vittima, chi è leffettivo colpevole, che è stato lartefice di questo folle esperimento? Cè la risposta a questa domanda ed è un peccato che non sia molto logica, anche se deffetto. Resta comunque più che apprezzabile lanalisi psicologica dei personaggi, anche se nel caso del commissario Teresa Battaglia si possono osservare delle forzature che si ritrovano anche nel successivo romanzo Ninfa dormiente che, pur presentando i pregi di questo, è caratterizzato da unaccentuazione dei suoi difetti, così che può essere considerato meno riuscito, anche se gradevolmente leggibile. Mi sento in ogni caso di consigliare la lettura di Fiori sopra linferno, al fine di immergersi in un mondo in cui alla bellezza della natura si contrappone linsano comportamento degli uomini, e alla serenità di boschi e cime innevate si oppone lorrore che solo una mente malata può creare.
Fiori sopra l'inferno bagarozzo

-

voto 4 su 5 Mi è piaciuto molto questo thriller , solo alla fine si scoprirà il vero assassino di questa vicenda grazie al commissario Teresa Battaglia, che affronta la vicenda con tenacia , anche se dentro di sé nasconde un segreto.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima