Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il pendolo di Foucault

Umberto Eco
pubblicato da La nave di Teseo

Prezzo online:
13,60
16,00
-15 %
16,00
Disponibile in 4-5 giorni.
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Questo romanzo si svolge dall'inizio degli anni sessanta al 1984 tra una casa editrice milanese e un museo parigino dove è esposto il pendolo di Foucault. Si svolge dal 1943 al 1945 in un paesino tra Langhe e Monferrato. Si svolge tra il 1344 e il 2000 lungo il percorso del piano dei Templari e dei Rosa-Croce per la conquista del mondo. Si svolge interamente la notte del 23 giugno 1984, prima in piedi nella garitta del periscopio, poi in piedi nella garitta della statua della Libertà al Conservatoire des Arts et Métiers di Parigi. Si svolge la notte tra il 26 e il 27 giugno dello stesso anno nella stessa casa di campagna che Jacopo Belbo, il protagonista, ha ereditato da suo zio Carlo, mentre Pim rievoca le sequenze temporali di cui si è detto sopra. In sintesi: tre redattori editoriali, a Milano, dopo avere frequentato troppo a lungo autori "a proprie spese" che si dilettano di scienze occulte, società segrete e complotti cosmici, decidono di inventare, senza alcun senso di responsabilità, un Piano. Ma qualcuno li prende sul serio.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Romanzi storici , Romanzi e Letterature » Narrativa d'ambientazione storica

Editore La Nave Di Teseo

Collana Oceani

Formato Rilegato

Pubblicato 22/11/2018

Pagine 790

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788893446419

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il pendolo di Foucault librisenzagloria

Libri Senza Gloria Blog Pop Nerd - 24/10/2020 10:00

voto 5 su 5 5

"Il pendolo di Foucault" (1988) è il secondo romanzo di Umberto Eco, a otto anni di distanza dal folgorante esordio in narrativa (per adulti) con "Il nome della rosa" (1980), vincitore del Premio Strega e bestseller delle classifiche mondiali. "Il pendolo di Foucault" è uno dei più sofisticati e insieme radicali libri dellautore piemontese scomparso nel 2016. Per capire cosa intendiamo, basta guardare allarchitettura interna del romanzo. Anzitutto, si presenta con una struttura cabalistica: il libro è diviso in dieci parti, ciascuna corrispondente ai dieci sefirot. Un percorso in salita (quello narrativo della storia) che corrisponde a una discesa verso gli abissi (dellanimo dei personaggi). A un evidente stratificazione stilistica di rimandi numerici e bibliofili, fa da contraltare una non meno complessa stratificazione narrativa Non proprio un meccanismo da scatole cinesi, "Il pendolo di Foucault" è semmai una raffinata partita a scacchi giocata su un piano verticale. Dopo aver sviscerato quasi ogni teoria del complotto (dalla Pietra Filosofale ai Templari, dal Sacro Graal ai Rosa-Croce e via dicendo), tutte le dottrine esoteriche-alchemiche, ovviamente Eco va a parare dalle parti dei Protocolli dei Savi Anziani di Sion. Ma al paganesimo mitteleuropeo e alle cospirazioni ultrasecolari, Umberto Eco associa un irripetibile tratto ironico. La sua scrittura di bocca buona rende il romanzo troppo complesso per un lettore medio di gialli d spiaggia. Non che sia un male, ma se si pensa che la storia è praticamente la stessa de "Il Codice da Vinci" (2004) e che il libro di Dan Brown può essere letto persino dei ciechi (cosa che lo ha reso un fenomeno mondiale), un po indispettisce...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima