Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il Novecento sta per chiudersi e Panama è in subbuglio: il 31 dicembre 1999, infatti, il Canale è destinato a tornare sotto la completa sovranità panamense. Questo è l'unico dato certo. Per il resto, nessuno sa cosa succederà: qualcuno vuole fare di Panama la Disneyland dell'America Latina; qualcuno progetta di costruirvi lo zoo più grande del mondo; qualcun altro pensa che anche i Paesi vicini scaveranno i loro canali e per Panama sarà la crisi... Gli interessi in gioco, insomma, sono molti, e non tutti puliti. In questo scenario torbido e complicato si muove Harry Pendel, sarto dalla bravura leggendaria ricercato dagli uomini più potenti del Paese per i quali cuce su misura abiti perfetti. Narcotrafficanti, capi dell'esecutivo, ministri e presidenti: tutti passano dal suo atelier. E mentre prende le misure o prova i capi, Harry finisce per essere il loro confidente. Ecco perché Andrew Osnard, spia inglese, un giorno entra nel suo negozio e lo lega a sé con un ricatto sottile...
Dal maestro delle spy-stories, un romanzo incalzante dal quale è stato tratto l'omonimo film con Pierce Brosnan e Jamie Lee Curtis.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Legal thriller e thriller politico , Romanzi e Letterature » Legal, Thriller e Spionaggio

Editore Mondadori

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 23/06/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788852037689

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Il sarto di Panama librisenzagloria

Libri Senza Gloria Blog Pop Nerd - 01/05/2019 10:01

voto 3 su 5 3

Come Frederick Forsyth aveva collaborato con lFBI, così John le Carré è stato realmente un agente segreto britannico per conto del Secret Intelligence Service, più comunemente noto come MI6. Questo fin quando la sua copertura non è saltata per colpa di un agente doppiogiochista sul libro paga del KGB. La sua vita gli ha ispirato il romanzo La talpa, il più celebre fra i romanzi della serie che vede coinvolta la spia immaginaria George Smiley. Questi venne interpretato da Gary Oldman nellomonima trasposizione del 2011 diretta da Tomas Alfredson e con Colin Firth, Tom Hardy e Mark Strong. Le spie di le Carré sono meno glamour di James Bond. In generale tutte le storie di spionaggio da lui scritte presentano un approccio più critico alla materia tanté che i suoi libri travalicano il semplice genere per attestarsi a un livello molto più alto e maturo rispetto alla norma. La fallibilità del sistema spionistico occidentale, quello che gli ha quindi fatto saltare la copertura, è spesso al centro della sua riflessione e declinata nella raffigurazione del conflitto USA-URSS viste luna come il rovescio dellaltra. Romanzo emblematico da questo punto di vista è uno dei suoi più celebri: La spia che venne dal freddo da cui è tratto lomonimo capolavoro cinematografico di Martin Ritt con Richard Burton uscito nel 1965. Se le Carré si era confermato un maestro nel descrivere le atmosfere della Guerra Fredda, con il crollo del patto di Varsavia la sua fortuna letteraria viene intaccata salvo trovare un nuovo vertice con Il sarto di Panama (1996). Un libro ragionato, sottilmente ironico, ancora una volta sulle falle dello spionaggio occidentale. Il sarto di Panama prende chiaramente spunto da Il nostro agente allAvana (1958), romanzo se vogliamo di satira nei confronti della esagerata ed esibizionistica letteratura di spionaggio dellepoca, scritto da quellaltro celeberrimo ex agente segreto e letterato di Graham Greene (presente nei ringraziamenti finali di le Carré). Il sarto di Panama è Harry Pendel, uomo mite, sarto di origini inglesi. Un giorno riceve la visita di un nuovo cliente con un paio docchi più simili a spilli neri, tale Andy Osnard (sembra ricordare il nome di un uccello). Andy si dichiara essere una spia britannica, di conoscere il passato di Harry (era stato in un carcere minorile e si è inventato una origin story nuova di zecca) e, in virtù della posizione privilegiata di sarto (clienti facoltosi, moglie in vista, atteggiamento da gentiluomo), gli propone di diventare la postazione dascolto a Panama per lMI6. Tentato dalla fortuna, Harry cede al ricatto e trasforma la sua sartoria in un ricettacolo dinformazioni. Alla regia delladattamento cinematografico uscito in sala nel 2001 troviamo il maestro John Boorman (basti nominare Duello nel Pacifico, Un tranquillo weekend di paura, Zardoz, Lesorcista II, Excalibur). Lindisciplinato agente segreto con un debole per il gentil sesso è interpretato da Pierce Brosnan che proprio in quegli anni prestava il suo volto al (diversamente) sexy e infallibile 007. Lo spiocrate venuto da Londra è in realtà un imbranato: nel film viene allontanato dal Regno Unito per la sua cattiva condotta, nel libro è ampiamente etichettato come giovane incompetente. Fra le sue fiamme a Panama cè Francesca Deane del Corpo Diplomatico, interpretata da Catherine McCormack (maggiormente nota per essere stata la moglie di William Wallace in Braveheart). Il distinto e affabile sarto ha invece limpeccabile aplomb del Premio Oscar Geoffrey Rush. Prima di procedere oltre, qui si segnala come Mark, il figlio dodicenne di Pendel, sia interpretato da Daniel Radcliffe alla sua prima apparizione sul grande schermo. Quello stesso anno tutto il mondo avrebbe associato da quel momento in poi il suo volto a quello del maghetto Harry Potter...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima