Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Luoghi sospesi - Annamaria Ferramosca
Luoghi sospesi - Annamaria Ferramosca

Luoghi sospesi

Annamaria Ferramosca
pubblicato da Puntoacapo

Prezzo online:
14,25
15,00
-5 %
15,00
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
28 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carte Cultura e Carta Docente
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp
Condividi
facebook tweet linkedin whatsapp

Dettagli down

Generi Romanzi e Letterature » Poesia

Editore Puntoacapo

Formato Libro

Pubblicato 14/04/2023

Pagine 112

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788866793823

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Luoghi sospesi renzo.montagnoli1

-

voto 5 su 5 Quando ho occasione di leggere le opere che un autore via via propone ho anche lopportunità di verificare come si evolve lo stile e così è capitato anche con Giuseppe Carlo Airaghi, un poeta che ho incontrato con una silloge, edita da Fara, dal titolo Quello che ancora restava da dire. E stata una piacevole scoperta anche perché come ho evidenziato nella mia recensione si tratta di unopera che di primo acchito instaura con il lettore un filo di empatia, frutto, soprattutto, al di là del valore intrinseco delle poesie, della pressoché immediata comprensione, circostanza non frequente oggi specialmente quando il contenuto è particolarmente profondo. Successivamente mi ha incantato il Monologo dellangelo caduto, una raccolta ben diversa dalla precedente, perché in questo poemetto cè unevidente ricerca di un nuovo percorso espressivo che sia in grado di andare ben oltre lesternazione del proprio io. Con Ora che tutto mi appare più chiaro cè un ulteriore passaggio stilistico, peraltro a fronte di una eterogeneità dei temi svolti. In particolare ho riscontrato una ricerca visiva schematica volta a creare atmosfere e a esprimere riflessioni, come appare evidente nel Capitolo intestato Notti periferiche, laddove con i simboli di certe metropoli si evidenzia uninsoddisfazione esistenziale a cui fa riscontro, come palcoscenico, un degrado sociale. E una tematica che ho notato nelle sue precedenti produzioni, ma che qui è esposta in modo capace di rendere tangibili determinate sensazioni. Dove però cè un effettivo stravolgimento, più che stilistico concettuale, è con Autobiografia apocrifa. A tratti, come a creare un habitat poetico, cè un certo afflato pascoliano, non fine a se stesso, ma ben raccolto e inserito in un discorso di cui la natura, nelle sue interazioni, è la vera protagonista. Da leggere.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima