Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Mazzo e rubamazzo. Squadra speciale minestrina in brodo

Roberto Centazzo
pubblicato da Tea

Prezzo online:
13,30
14,00
-5 %
In regalo il taccuino letterario Tea
14,00
In regalo il taccuino letterario Tea
Disponibile in 2-3 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
27 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Per un un tragico errore della Prefettura, il bonifico della pensione sul conto corrente di Semolino, Kukident e Maalox non arriva più. Privati di quell'entrata sicura, sono nei guai e si trovano scaraventati in un mondo di cui ignoravano l'esistenza, il mondo di chi si arrabatta per mettere insieme il pranzo con la cena. Nel «ventre» di Genova, però, non agiscono solo bande di criminali e poveri diavoli. Anche i ricchi vivono nello stesso campo d'azione: speculatori, costruttori, uomini d'affari ed esponenti politici. I nostri tre eroi, per caso, vengono a conoscenza di uno squallido piano: approfittare del degrado per acquistare a basso costo gli immobili del centro storico, cacciare gli occupanti, ristrutturarli e venderli a caro prezzo, lucrandoci. Ma c'è di più. Le banche sanno chi sono i proprietari degli alloggi e li convincono a investire i loro magri risparmi in obbligazioni a rischio, con le quali perderanno tutto. A quel punto vendere rimane per loro l'unica possibilità. Quando un prete, don Parodi, economo della diocesi, viene trovato morto, la Procura apre un'inchiesta. Emergono diverse speculazioni immobiliari, troppe, effettuate da una società di cui fanno parte un'impresa edile in odore di mafia e l'Istituto diocesano per il sostentamento del clero. Si ipotizza un'attività di riciclaggio, ma è dura da dimostrare. Il tutto con l'avvallo della banca, che apre favorevoli canali di credito alla suddetta società. Sembra una partita persa in partenza: quattro poteri forti (mafia, politica, Chiesa e banche) contro tre poliziotti in pensione. Una battaglia impari. Ma Kukident, Maalox e Semolino coinvolgono tutto il rione e fanno squadra per mettere in piedi una truffa a fin di bene. Non devono fare altro che attendere il colpo di scena finale.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Tea

Collana Narrativa Tea

Formato Tascabile

Pubblicato 24/01/2019

Pagine 303

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788850248308

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Mazzo e rubamazzo. Squadra speciale minestrina in brodo ely.101

-

voto 4 su 5 Ritroviamo i nostri amici della Squadra Speciale Minestrina in Brodo che proprio in pensione non ci riescono a stare. Semolino, Maalox e Kukident hanno trovato la loro routine per mantenersi attivi, ma ben presto tutto quanto viene stravolto quando dalla prefettura smettono di pagare la pensione. Si tratta di un problema informatico, ma per risolverlo, con i tempi della burocrazia, fin da subito è chiaro a tutti e tre che non sarà affatto una cosa veloce, e visto che loro vivono della loro pensione dopo anni di servizio, non resta altro da fare che rimboccarsi di nuovo le maniche. Pammattone inizia a fare il guardiano notturno in un magazzino, un lavoro noioso ma che lui con la sua precisione riesce a fare bene, e per arrotondare nei tempi morti si mette pure ad assemblare oggettistica a cottimo. Mignogna rimette in moto il suo furgone per vendere i panini alla porchetta sul lungomare, mentre Santoro si ritrova a lavorare in nero come calzolaio, perché il mestiere lo conosce bene, ma proprio lui, dopo anni nella polizia, si trova a fare un lavoro che ha sempre combattuto. E' una situazione momentanea, ma ben presto tutta la banda si trova alle prese con un problema ben peggiore, troppo grande perfino per loro. Il sobborgo di Genova, dove hanno preso casa i primi immigrati ed ora vengono aggiunti tutti gli immigrati, sta per scoppiare la rivolta più grande del secolo. Ci sono i primi immigrati dal sud, quelli che negli anni hanno lavorato e messo su famiglia acquistando la casa con fatica, ci sono i migranti arrivati dall'Africa, infilati a forza dal comune nelle case dismesse, e c'è un clima di irregolarità che regna sovrano, a cui nessuno dà credito. Ma ora sta succedendo qualcosa di grande, qualcuno inizia a comprare tutte le abitazioni a prezzi stracciati, e di certo non è per opera caritatevole. Ci vuole poco ai tre per capire che dietro a tutto c'è un'organizzazione creata da mafia, banche e chiesa, con il benestare della politica. Contro dei poteri così forti si capisce fin da subito che non c'è alcuna possibilità di riuscire a vincere, ma Pammattone, affezionato ad una della famiglie degli abitanti storici, non rinuncia a volere fare qualcosa, ed i suoi amici non si tirano certo indietro. Qui ci vuole astuzia per mettere nel sacco un'organizzazione tale, ma la Squadra Speciale ha tanti assi nelle maniche. Basta non vi dico altro, dovrete leggere il libro per sapere come andranno le cose. Vi anticipo solo che ci sono altri personaggi interessanti che renderanno ancora più intrigata la storia, alcuni nuovi ed altri che già conoscevamo. Un giallo a tutti gli effetti, con una storia dove fino alla fine non si capisce il bandolo della matassa, ma dalla narrazione fresca e frizzante come solo la Squadra Speciale sa essere. Un libro concreto, dove i fatti narrati possono essere quelli che viviamo tutti i giorni, e forse non lo sappiamo ma anche nella nostra città vigila una Squadra Speciale Minestrina in Brodo. Personaggi, fatti spazio temporali ed ambientazioni sono ben dettagliati e di facile comprensione, una volta iniziato a leggere difficilmente riuscirete a smettere. Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima