Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Nudo di famiglia
Nudo di famiglia

Nudo di famiglia

by Gaia Manzini
pubblicato da Fandango Libri

11,90
14,00
-15 %
14,00
Disponibile.
24 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Ada ha novantasette anni, è sul letto di morte, e non ha alcuna speranza di tornare a camminare. Eppure ha un segreto. Quando nessuno più la pensa, nonostante sia ferma e immobile, inchiodata al letto di mogano, lei va a nuotare. Con questo racconto inizia "Nudo di famiglia" di Gaia Manzini, il primo libro di questa scrittrice vinta da un'ossessione potente: quella di raccontare la famiglia italiana senza tralasciare il particolare. Lo sguardo è puro e lontano dalle mode, la scrittura ha stile, il dettaglio distingue il destino dei personaggi di queste storie, distingue un nucleo familiare da un altro. Un cosmo da un altro cosmo. La follia dal normale corso delle cose. Tradizioni, riti, regole, soprusi, la famiglia è terra di leggi precostituite e di leggi sovvertite, ma anche luogo di tutte le contraddizioni e il detonatore di ogni deficienza. L'immagine di una famiglia impeccabile si crea solo pagando lo scotto lacerante della più profonda indifferenza. L'unione di una coppia può essere determinata da un estraneo, che osserva attento come un entomologo. L'incesto può essere una prima volta felice e cercata. La morte può giungere come una nuotata rinfrancante, un istinto di libertà che i doveri hanno insabbiato da sempre, ma non per sempre. Il capriccio di un genitore può essere più efficace di un rimprovero. L'autorità di una figura paterna può essere messa in continua discussione dall'assenza di pudore.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Racconti e antologie letterarie » Romanzi italiani

Editore Fandango Libri

Formato Brossura

Pubblicato 25/03/2009

Pagine 189

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788860441126

1 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Nudo di famiglia

Anonimo - 05/09/2009 13:41

voto 1 su 5 1

Dissento totalmente dalle lodi diffusamente tributate ai quindici racconti di Gaia Manzini raccolti in "Nudo di famiglia". Non mi sembra affatto che essi valgano a rivelare segreti intimi e remoti della famiglia contemporanea, come vorrebbero il soffietto di copertina e tanti critici che ad esso si allineano. Semmai, il tema centrale è quello della rappresentazione di tragedie e distorsioni dei rapporti familiari in una serie di casi limite che non possono definirsi rappresentativi della famiglia contemporanea: e che, comunque, non risultano celarsi sotto una normalità apparente, che - salve poche eccezioni - non viene rappresentata nei racconti. Le ragioni del mio giudizio negativo, tuttavia, stanno tutte e solo in quelli che mi sembrano i seri limiti dei modi del narrare della Manzini. In sintesi, e paradossalmente, è come se dall'insieme dei racconti emergesse una rappresentazione ispirata al rovescio della rinomata affermazione tolstojana: qui sono le famiglie infelici ad assomigliarsi tutte. Impressione ascrivibile a un registro narrativo che appare piattamente identico a se stesso nei quindici racconti, indipendentemente dall'identità della voce narrante. In aggiunta a ciò, c'è una ridondanza di espedienti narrativi - nelle scelte lessicali, nella sovrapposizione di tempi, luoghi o punti di vista, nei caratteri improbabili o iperbolici di metafore e similitudini disseminate a piene mani - che alla fine risultano controproducenti ai fini della creazione di quegli effetti drammatici nei quali si vorrebbe catturare l'empatia del lettore. A me sembra che "Nudo di famiglia" si collochi tra quei libri - moltissimi, purtroppo - che inducono a chiedersi se nelle case editrici ci siano ancora degli editor impegnati nel rendere un servizio efficace ad autori e lettori. (Per un mio commento più esteso, con riferimenti esemplificativi, rinvio a quanto ho scritto in http://carturco.wordpress.com/).

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima