Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Perché vegan - Una scelta per il bene di tutti: animali, ambiente, noi stessi

- DESCRIZIONE -

Questo libro racconta quali sono le motivazioni della scelta vegan, intesa come scelta etica di rispetto per la vita di tutti gli animali, domestici e selvatici, nonché per l'ambiente in cui noi stessi, con loro, viviamo.
Il tutto mediante un leitmotiv che attraversa tutto il testo: con la scelta vegan "ci guadagnano tutti". Perché è vero che essa si basa sulla decisione di modificare le proprie abitudini quotidiane per ragioni squisitamente etiche, quindi altruistiche, ma è anche vero che l'effetto collegato è quello di ottenere vantaggi anche per la nostra salute e il nostro benessere fisico e psicologico. Dunque nessun contrasto o necessità di "mediazione" tra interessi forti contrapposti, nessun "male minore" da scegliere. La scelta vegan porta solo vantaggi a tutti.

- A CHI E' INDIRIZZATO QUESTO LIBRO? -

A tutti coloro che sono disponibili a cambiare, che non hanno paura di venire a conoscenza dei lati oscuri che si celano dietro a quelle che ci sembrano "normali" abitudini di consumo, perché solo conoscendole possiamo iniziare a eliminarle.
A tutti coloro che amano e rispettano gli animali ma si sono fermati a quelli d'affezione, perché possano rendersi conto di come sia giusto andare oltre e rispettare anche tutti gli altri.
Ai vegetariani non ancora vegani, per mostrare loro che le stesse identiche motivazioni che li hanno portati alla scelta vegetariana, portano necessariamente alla scelta vegan, una volta noti tutti i fatti, a prima vista non così palesi.
A tutti coloro che vogliono rendersi conto di quali sono i nostri "grandi poteri" come singoli individui e se la sentono di assumersi le conseguenti "grandi responsabilità" nel far cambiare la situazione.
Con la bella sorpresa, per tutti, di scoprire che è facilissimo cambiare in meglio.

- L'AUTRICE -

Marina Berati è ingegnere elettronico a indirizzo informatico; il suo mestiere è quello di sviluppatrice software.
Da anni svolge attività di volontariato per la difesa degli animali, attraverso la realizzazione di campagne, materiali e siti informativi, eventi.
E' co-autrice del libro "Diventa vegan in 10 mosse" (Edizioni Sonda, 2005) e autrice di "Vegan si nasce o si diventa?" (Edizioni Sonda, 2011), nonché della quasi totalità dei materiali informativi pubblicati dalla casa editrice non profit AgireOra Edizioni, che ha fondato nel 2005; tiene conferenze pubbliche e nelle scuole sulla scelta vegan.
Per "deformazione professionale" e per suo carattere, nelle sue argomentazioni mette al primo posto la logica e la razionalità. La logica però non esclude l'empatia, il "mettersi nei panni degli altri" e sentire la loro sofferenza. Far del male agli animali non è ragionevole, logico, razionale, oltre ad essere profondamente ingiusto. In questo libro, il primo in formato e-book realizzato dall'autrice, Marina Berati ci spiega il perché.

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Perché vegan marcoamalucialiguoribirtu

Marco Birtu - 08/07/2014 16:10

voto 5 su 5 5

Un libro veramente molto bello e preciso che spiega tutte le ragioni per cui diventare vegani. Inizialmente fa capire l'infondatezza della frase "i vegani sono estremisti" e poi da una spinta al cambiamento che dovrebbe avvenire dentro di noi! Libro molto interessante e mai noioso!

Perché vegan evelina.pecciarini

Evelina Pecciarini - 23/01/2014 16:25

voto 5 su 5 5

Il 2014, definito da più media generalisti, di entrambe le sponde dell'Atlantico, "Year of the Vegan", si è aperto nel nostro Paese con l'uscita di "Perché vegan", un libro di cui si sentiva la mancanza in Italia, un testo snello ma molto informativo ed efficace, e ben documentato, sulle motivazioni della scelta vegan. Con fatti, numeri e riflessioni, si raccontano prima gli orrori degli allevamenti da carne, latte, uova e pellicce dei laboratori di ricerca,di caccia, pesca, i circhi, zoo e acquari, ma anche l'impatto ambientale dell'industria alimentare e i gravi i danni alla salute causati dal consumo di animali, e poi i benefici di uno stile di vita vegan (o in effetti, più semplicemente, del cambiare certe abitudini) per gli animali, per il pianeta, per la salute di chi sceglie solo cibi vegetali, per la sopravvivenza del pianeta, per le generazioni future. Dopo aver letto "Perché vegan", in realtà, ci si domanda "perché "non vegan"?" Razionalmente, come si può continuare a maltrattare e uccidere miliardi animali, rovinando la salute delle persone o rubando il cibo ai Paesi poveri, distruggendo ecosistemi, consumando risorse ad un ritmo insostenibile? Non a caso l'autrice passa in rassegna i vari condizionamenti esterni e meccanismi interiori che ostacolano la scelta vegan ma che possono anche essere facilmente superati. Marina Berati, nota attivista e già autrice di altri libri sulla scelta vegan, condivide anche la propria storia personale, perché, tranne pochissimi fortunati, tutti abbiamo mangiato, indossato e sfruttato gli animali per anni prima di aprire gli occhi sulla realtà, ma tutti possiamo decidere non essere più causa di sofferenza. Diventare vegan è la decisione più potente che possiamo prendere a livello di singole persone, quella con maggiori ricadute positive, in tantissimi ambiti. Ed è facile, facilissimo, come dimostra questo libro indispensabile per chi si avvicina al mondo vegan, per chi ama gli animali - alcuni - ma ancora continua a mangiarne altri, per i vegetariani, a cui darà la spinta per compiere l'ultimo decisivo passo (e rimpiangere di non averlo fatto prima), e anche a chi è già vegano e vuole aiutare gli altri a diventarlo. Utilissime per tutti, per approfondire, le indicazioni di lettura e la raccolta di siti web da consultare.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima