Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Quella notte sono io

by Giovanni Floris
pubblicato da Rizzoli

13,87
18,50
-25 %
Un libro a scelta a 2,90 euro
18,50
Un libro a scelta a 2,90 euro
Disponibilità immediata - meno di 3 pezzi a magazzino.
28 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

La memoria è un animale strano. Passi una vita a cercare di domarla, a convincerti che ci sei riuscito, e poi basta un attimo per renderti conto che sei solo un illuso. Per Stefano quell'attimo arriva insieme a un telegramma che lo porta indietro di ventisette anni, alla notte che lo ha reso l'uomo che è: una convocazione, di questo si tratta,, un appuntamento con il passato che non può più rimandare. Insieme a lui al casale, in quel tranquillo weekend estivo, ci sono loro, gli amici del liceo, ed è dalla maturità che non si vedono: Margherita, che come lui - lo capisce dalla luce nel suo sguardo - non si è perdonata, Silvia e Lucio, che invece si sono perdonati tutto, e poi Germano, che di quel gesto assurdo, forse, non ha ancora capito nulla. A riunirli è stata la madre di Mirko, il ragazzo troppo diverso da loro che in quella maledetta gita hanno trasformato prima in vittima e poi in nodo irrisolto di giganteschi sensi di colpa. Ma è subito chiaro che il pomeriggio sarà più lungo del previsto, perché, come su un palcoscenico, sfilano davanti ai loro occhi spaesati i protagonisti di quei giorni, in un processo finalmente in grado di mettere a nudo una verità che nessuno degli imputati ha mai immaginato. Giovanni Floris raccoglie le domande che ci pongono i troppi casi di violenza tra i giovanissimi e ne fa un romanzo sulla responsabilità che abbiamo nei confronti del nostro futuro. Perché non esistono vittime e carnefici se sappiamo riconoscere il diritto di essere tutti diversi.

La recensione del libraio

La Verità non si scansa. La Verità sfugge, ma è sempre presente. La vita, intanto, va avanti, ma la memoria del passato che si riteneva ormai domato, improvvisamente ritorna a farsi sentire. E il senso di responsabilità che parte ha ora nella vita adulta? E i complessi di colpa quanto influiscono nell’età matura? E quanto comprendiamo veramente la portata delle nostre azioni? Questi sono solo alcuni dei tanti interrogativi che il romanzo di Giovanni Floris, «Quella notte sono io» (Rizzoli, pagine 236, euro 18,50) ci propone. Cinque sono i protagonisti, ex compagni di classe convocati ad un misterioso incontro trent’anni dopo la fine della scuola. C’è Silvia, che assomiglia a Virna Lisi, c’è Lucio, arrogante e velenoso che sputa cultura libresca senza capirla, c’è Germano il leader di un tempo che ha perso i capelli ma ostenta ancora i tatuaggi, c’è Margherita madre single intelligente e fragile ad un tempo, c’è Stefano, l’avvocato con moglie e figli. E poi c’è il diverso, Mirko, che non è morto, ma ridotto ad un vegetale. Mirko che fa un volo dal quarto piano di un albergo durante una gita scolastica. Quello che non poteva fare le cose che facevano tutti: andare con le ragazze, ubriacarsi. Inutile e fastidioso. E’ l’epicentro del romanzo, anche se non lo si vede mai. Trent’anni dopo è la madre, Elena, che ha riunito in un tranquillo week –end estivo, ad Asciano, in provincia di Siena, i cinque compagni di classe. Magari ha capito qualcosa. O sa già tutto. Ma allora perché aspettare tutto questo tempo? Vendicativa o solo disperata? Accanto a lei il vecchio preside, un ometto che passerebbe inosservato, ma fine scrutatore dell’animo umano, la professoressa Fratocchi, traboccante di cultura, e Andrea Liscassi, un uomo normale, che era stato un ragazzo normale: niente droghe, niente risse, niente carisma.. Quella notte sono io è un romanzo che resta addosso. Ispirato a fatti di cronaca, il lettore ritrova un po’ di sé in tutti i personaggi. E questo forse spaventa. Perché anche ognuno di noi con i Mirko che ha incontrato è stato vigliacco e bullo. O, peggio, indifferente. “Sentirsi uguali agli altri piace anche ai grandi e sapere che il diverso è un altro, ti tranquillizza, ti dà la certezza che stavolta non è toccata a te"". Basterebbe questo per leggerlo.

Paola casanova, Mondadori Bookstore Finale Ligure

Questo libro fa parte de I consigli dei librai dei Mondadori Store


 

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Rizzoli

Formato Rilegato

Pubblicato 10/11/2016

Pagine 235

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817091862

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Quella notte sono io"

Quella notte sono io
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima