Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'avventurosa storia della stretta di mano. Dalla Mesopotamia al Covid-19

Massimo Arcangeli
pubblicato da Castelvecchi

Prezzo online:
13,77
14,50
-5 %
14,50
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
28 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Una delle più antiche strette di mano del mondo ha quasi tremila anni: un re babilonese ringraziava il suo omologo assiro per averlo aiutato a sedare una rivolta del fratello minore. Se si è ipotizzato che nell'antica Roma ci si afferrasse per l'avambraccio per salutarsi, e individuare così l'eventuale coltello nascosto nella manica, la stretta di mano era un tempo l'epilogo delle cerimonie nuziali, prima di estendersi a ogni transazione commerciale (cos'era, d'altronde, il matrimonio nel Medioevo?). E incredibile quanta storia ci sia dietro questo gesto, e quanti significati simbolici esso ancora rivesta nella società e nella cultura. In Corea del Sud è normale, in una presa tra destre, appoggiare la sinistra sul braccio altrui, mentre in Kenya - attenzione - va allacciata al polso dell'interlocutore. Massimo Arcangeli ha scritto una "biografia" della stretta di mano, dalle origini sino ai tempi della pandemia di Covid-19 che l'ha messa al bando.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia sociale e culturale , Politica e Società » Studi interdisciplinari e culturali

Editore Castelvecchi

Collana Nodi

Formato Brossura

Pubblicato 17/10/2020

Pagine 108

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788832900927

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'avventurosa storia della stretta di mano. Dalla Mesopotamia al Covid-19"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima