Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'infame. Confessione di un mafioso pentito
L'infame. Confessione di un mafioso pentito

L'infame. Confessione di un mafioso pentito

by Ciccio Salina
pubblicato da Apocrifi

6,75
7,50
-10 %
7,50
Disponibile.
14 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Per la prima volta un mafioso pentito, ben nascosto sotto uno pseudonimo, si confessa attraversando un lungo tratto della storia dell'Italia e della mafia. Ne emerge l'idea che la mafia si alimenta ed espande, quando ci si riferisce ai suoi killer più spietati, dando a coloro che si sentono delle nullità l'opportunità di sopravvivere attraverso il piacere di uccidere. Vi si mostra che solo l'amore rappresenta un'alternativa (Futtiri è megghiù di cumannari) manifestando l'inutilità del pentimento se esso non serve ad abbattere la mafia. Infatti, quando si rende conto che per un mafioso fare male agli altri equivale ad uccidere suo figlio il pentito capisce, sono le sue parole, che: "Il bene bisogna farlo fin dal primo giorno di vita, dopo aver fatto del male è troppo tardi".

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Storie vere , Storia e Biografie » Storie vere , Politica e Società » Servizi sociali e Criminologia » Criminalità organizzata

Editore Apocrifi

Collana Narrativa

Formato Brossura

Pubblicato 24/01/2007

Pagine 142

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788890269608

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'infame. Confessione di un mafioso pentito"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima