Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Anche quando non si riduce a cronaca di scavo o catalogo di siti e reperti, in genere la storia dell'archeologia viene raccontata seguendo la linea evolutiva del graduale perfezionamento di metodi e concetti. Tuttavia questa visione non restituisce la ricchezza di una scienza complessa. Vittorio Bracco sceglie di rappresentare l'archeologia attraverso il rapporto secolare che essa ha intrattenuto con la società e la cultura dell'Occidente; ovvero, quale fenomeno connaturato e indispensabile alla spiritualità umana. L'autore ripercorre la storia dell'idea nelle diverse epoche e contesti: dal Medioevo ai giorni nostri, passando per il Rinascimento, il Neoclassicismo, fino al Positivismo e alla lunga stagione del Romanticismo. Il cammino dell'archeologia appare così come una continua metamorfosi, segnata «da soste e da slanci, da cedimenti e fervori». Pubblicato per la prima volta nel 1979, La lunga illusione dell'archeologia è qui riproposto nell'edizione rivista e ampliata dall'autore nel 1993, con l'aggiunta di una prefazione di Sabatino Moscati e una testimonianza di Giovanni Bracco.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Archeologia

Editore Castelvecchi

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 17/09/2014

Lingua Italiano

EAN-13 9788868267988

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La lunga illusione dell'archeologia"

La lunga illusione dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima