Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il mito di Prometeo. Il lavoro che c'è, il lavoro che manca
Il mito di Prometeo. Il lavoro che c'è, il lavoro che manca

Il mito di Prometeo. Il lavoro che c'è, il lavoro che manca


pubblicato da Il Giardino dei Pensieri

13,30
14,00
-5 %
14,00
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Nel mito greco Prometeo è collegato alla nascita stessa dell'uomo e, soprattutto, alla padronanza che la nostra specie ha sul fuoco e quindi sulle tecniche che vi sono connesse. E Prometeo a donare i semi di fuoco agli uomini, guadagnandosi per questa ragione una terribile punizione da parte di Zeus. La sua figura è quindi connessa al mondo del lavoro che rende liberi e padroni di sé. Ma c'è dell'ambiguità in questo, e il lavoro è da sempre connesso alla volontà di ribellione. La figura di Prometeo, il signore delle tecniche, ha dunque molti volti: liberatore dell'umanità, ribelle contro i potenti, ma anche dominatore della natura oggi a rischio di disastro ecologico proprio a causa delle tecniche imposte dall'uomo per il suo controllo.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Storia della Filosofia occidentale

Editore Il Giardino Dei Pensieri

Collana I quaderni di Diogene

Formato Brossura

Pubblicato 20/01/2013

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788898227273

Curatore S. Scrima

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il mito di Prometeo. Il lavoro che c'è, il lavoro che manca"

Il mito di Prometeo. Il lavoro che c
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima