Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano
La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano

La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano


pubblicato da Franco Angeli

18,00
Disponibile - Attenzione!! Consegna a rischio per Natale.
36 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'orografia determina il destino di una comunità? Pare di sì, almeno in Italia, dove l'altitudine fa ancora la differenza. A parlare sono i numeri: dal 1951 a oggi, la montagna è stata vittima di spopolamento e abbandono. Se la popolazione italiana negli ultimi 60 anni è cresciuta di circa 12 milioni di persone infatti, la montagna ne ha perse circa 900mila.Tutta la crescita, in pratica, si è concentrata su pianura (8,8 milioni di residenti) e collina (circa 4 milioni). Un dissanguamento del quale si è parlato poco, pochissimo. Ecco il senso di questa ricerca.

Dettagli

Generi Politica e Società » Sociologia e Antropologia » Popolazione e demografia

Editore Franco Angeli

Collana Trentino School of Manag. Studi e ricer.

Formato Libro

Pubblicato 18/03/2016

Pagine 124

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788891729651

Curatore G. Cerea  -  M. Marcantoni

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano"

La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima